« Torna indietro

Palagonia, “coccolava” la droga col riso, arrestato detenuto ai domiciliari

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Palagonia, supportati dai colleghi del Nucleo Radiomobile, hanno arrestato il 40enne Carmine Bruno MARLETTA, del posto, ritenuto responsabile di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio ed evasione.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Palagonia, supportati dai colleghi del Nucleo Radiomobile, hanno arrestato il 40enne Carmine Bruno MARLETTA, del posto, ritenuto responsabile di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio ed evasione.

I militari stavano svolgendo un servizio di controllo del territorio quando hanno visto l’uomo entrare all’interno di un immobile in fase di ristrutturazione, sito nella via Indipendenza, di proprietà del suocero del MARLETTA.

L’uomo, che avrebbe invece dovuto trovarsi presso la sua poco distante abitazione agli arresti domiciliari, è rimasto “sorpreso dall’intervento dei militari che lo hanno poi perquisito trovandogli nelle tasche la chiave di una serratura di sicurezza.

La ricerca effettuata all’interno dell’abitazione ha svelato l’arcano perché quella chiave, infatti, ha loro consentito l’apertura di una cassaforte murata al cui interno i militari hanno così rinvenuto 3 involucri contenenti cocaina in pietra ed in polvere, per un peso complessivo di 100 grammi, 3 dosi già confezionate della stessa sostanza stupefacente ed una di marijuana, 3 bilancini di precisione nonché, in particolare, un foglio con appunti manoscritti attinenti alle vendite della droga.

Singolare la particolare cura posta dal MARLETTA nella detenzione della propria “merce stupefacente” il quale, per preservare la droga dall’umidità e poterne così mantenere inalterata la qualità, aveva posto un contenitore pieno di riso all’interno della cassaforte.

L’arrestato è stato associato al carcere catanese di Piazza Lanza.

Edizioni