« Torna indietro

Tecniche per rassodare il corpo in modo efficace

Rassodare il corpo e tenersi in forma, andare a tonificare la muscolatura non soltanto per questioni prettamente estetiche ma anche di salute globale. Una necessità che, di conseguenza, non riguarda più solo i mesi estivi, quelli che vedono la tanto temuta prova costume, ma che è ormai estesa a tutti i periodi dell’anno. 
Bando le ricette miracolose, che spesso e volentieri fanno più danni che altro, per rassodare il proprio corpo occorrono di base doti quali dedizione, costanza, abnegazione. Il tutto da applicarsi sostanzialmente in due distinti campi: alimentazione e pratica sportiva. Sono questi i ‘segreti’ per un corpo tonico. 

Massima attenzione all’alimentazione

Siamo quello che mangiamo, spesso si pensa che si possa fare come si vuole a tavola solo perché ci si è allenati duramente. Il che è un errore madornale. Un workout anche rigido può essere mandato all’aria da un pranzo o una cena non conforme.
L’alimentazione deve essere sempre sana, equilibrata, fermo restando che di t anto in tanto ci si può concedere un piccolo strappo alla regola. In alcuni casi può essere poi utile farsi supportare da integratori alimentari, che come riportato dal sito Benessere.guru sono molteplici e devono essere sempre naturali, possibilmente scelti dopo un consulto con un professionista e, quindi, non potenzialmente a rischio per la salute. 
L’obiettivo è quello di rassodare il corpo, tonificare la muscolatura e drenare i liquidi, che spesso sono i principali nemici di una linea invidiabile (si pensi ad esempio alla ritenzione idrica).

L’importanza dell’allenamento

Veniamo poi all’altro aspetto dei due da tenere in massima considerazione: la attività sportiva. Ovviamente fare sport con costanza è indispensabile per avere risultati estetici e per tonificare la muscolatura. 
Anche qui è importante ascoltare consigli degli esperti (fermo restando che oggi va molto di moda, anche per motivi di necessità, l’allenamento fai da te a casa) ed optare quindi per un allenamento soggettivo. L’ideale è sempre mischiare allenamento cardio, quindi fatto ad alta frequenza, con training basato su allungamento e resistenza. 
Fondamentale poi (aspetto che viene spesso e volentieri tralasciato) iniziare l’allenamento con una seduta di riscaldamento e concluderlo con lo stretching, onde evitare infortuni. La buona volontà e lo stimolo mentale sono elementi determinanti per avere risultati.
Due fattori differenti, che riguardano due ambiti distinti ma che devono essere curati all’unisono, tenuti nella giusta considerazione in quanto dal loro mix è possibile ottenere risultati in termini di tono muscolare, rassodamento corpo e perdita di massa grassa. 

Edizioni