« Torna indietro

Torino, ecco il piano Strategico Metropolitano 2021-2023

Il Piano Strategico Metropolitano della città di Torino e il suo territorio è un atto di indirizzo e di programmazione per lo sviluppo sociale, economico e ambientale del territorio metropolitano: un documento che definisce gli obiettivi generali e settoriali, individuando le priorità di intervento e le risorse necessarie al loro perseguimento, oltre ai tempi e ai metodi di attuazione. Giunti al termine del 2020, la Città Metropolitana si trova nelle condizioni di guardare al triennio 2021-2023 con l’obiettivo di costruire uno sviluppo territoriale omogeneo.

Intervenuta al lancio del Piano, Appendino ha rivolto un appello a sindaci, rappresentanti industriali, rettori degli atenei torinesi in ascolto: “Non possiamo più ragionare nel limite dei confini territoriali. Le politiche ambientali, di mobilità, di inclusione sociale, il turismo e il tema delle filiere non conoscono confine geografico”. “Ragionare da Città Metropolitana – ha ribadito la sindaca – consente di superare il confine geografico, di attivare un effetto moltiplicatore e di confrontarsi con le Città Metropolitane europee”.

Dalla prima cittadina parole al miele per il concetto di Città Metropolitana, ente con la giusta dimensione per poter affacciarsi e dialogare con il resto dell’Italia e dell’Europa: “Dal mio punto di vista hanno una giusta dimensione per sviluppare politiche strategiche e che abbiano un effetto moltiplicatore rispetto alle risorse che vengono stanziate a livello europeo. Oggi vi è un contesto in cui questi enti sono al centro della programmazione europea-nazionale per le politiche di sviluppo economico”.

Edizioni