« Torna indietro

Hostaria, 100 cantine e 200 vini in degustazione a Verona

“Il Festival della gente felice!” è lo slogan con cui il Festival “Hostaria” si prepara alla VI edizione, dal 9 all’11 ottobre nel cuore di Verona.

La manifestazione che celebra il vino, i sapori, la cultura e lo “stare bene” all’aperto accoglierà il pubblico nella consueta atmosfera gioviale attraverso un nuovo percorso enogastronomico tra Piazza Bra, Cortile Mercato Vecchio e Piazza dei Signori. 

Per tre giorni sarà possibile avvicinarsi al meglio della produzione vitivinicola locale e nazionale e al mondo delle specialità gastronomiche, con decine di cantine, tipicità e “stuzzicherie” sempre più ricercate che propongono i piatti della tradizione italiana.

–          Unica manifestazione del 2020 a Verona dedicata al vino e alla promozione delle tipicità; 

–          Ingressi contingentati e applicazione rigorosa delle norme anti-Covid per garantire la massima sicurezza di espositori e pubblico;

–          Oltre 50 esercenti del centro coinvolti con promozioni speciali nei negozi; 

–       15 ristoratori aderenti all’iniziativa Soave Hostaria, il nuovo biglietto speciale del Festival, in collaborazione con il Consorzio di Tutela Vini Soave, che include, oltre a 3 token per degustare i vini del festival, anche un voucher da utilizzare nei ristoranti e osterie del centro che aderiscono all’iniziativa;

–          Oltre 100 cantine, di cui 65 presenti e altre rappresentate da consorzi; 

–          Più di 200 vini in degustazione;

–        La Foresteria con le eccellenze vitivinicole da tutta Itali(Biagi – Abruzzo, Mantì Franciacorta – Lombardia, Voerzio Martini– Piemonte, Ferreri&Bianco – Sicilia, Camperchi – Toscana); 

–          Sbecolerie e stuzzicherie lungo il percorso;

–       Durello&Friends a Hostaria, il grande evento nell’evento. Un’area dedicata alla denominazione di origine controllata dei monti Lessici nella splendida cornice della Loggia di Piazza dei Signori, che dà il nome anche all’omonimo biglietto;

–      Piazzetta del Custoza & del Garda Doc, uno spazio dedicato ai Consorzio Tutela Vino Custoza e Consorzio Garda Doc, dove tutti gli avventori potranno degustare i vini presso gli stand consortili, utilizzando i token speciali forniti con il biglietto;

–          Gusta Caorle: un’eccellenza veneta, il pesce di Caorle, torna a Hostaria con piatti tipici, eventi speciali e la degustazione delle vongole biologiche;

–        I ristoranti tematici: Alla Borsa, La Casara e Risottomania proporranno ricette con tortellini, risotto e prodotti della Lessinia, Locanda 4 Ciacole il panetto gourmet, Gusta Caorle il broeto;

–          Il Consorzio del Monte Veronese ospite fisso con il formaggio Monte Veronese, la didattica e i racconti in Piazza Bra;

Eventi speciali:

–          Prima edizione premio nazionale “Paiasso” in memoria di Roberto Puliero, attore, regista e storica voce di Verona, scomparso lo scorso novembre. Il riconoscimento verrà consegnato al giornalista sportivo Marino Bartoletti venerdì 9 ottobre alle ore 21.00 alla Loggia di Fra Giocondo in Piazza dei Signori

–          Charity project per le donne vittime di violenza: la Cooperativa Sociale Impastarci presenta la nuova attività di produzione di pasta Carpanea all’insegna del mangiare e vivere sano con prodotti di alta qualità. ll progetto vuole creare condivisione solidale dando opportunità lavorative a donne vittime di violenza.

“Abbiamo lavorato tanto anche nei mesi di lock-down affinché la manifestazione potesse riuscire secondo i nostri standard e seguendo la filosofia di sempre, seppur con le dovute precauzioni – dichiara Alessandro Medicipresidente dell’Associazione Culturale Hostaria  –. Con coraggio e passione siamo riusciti ad allestire molte novità anche in un anno così difficile. Hostaria non è solo un festival, è una dichiarazione d’amore e d’intenti, la promessa di continuare a esserci ogni anno con nuove idee e nuove iniziative al sostegno della crescita del territorio”.

La VI edizione del Festival “Hostaria” è dedicata alla memoria di Giorgio Bertani, editore ribelle.

Il Festival Hostaria è curato dall’Associazione Culturale Hostaria con la co-organizazione del Comune di Verona e il patrocinio della Regione Veneto, con la collaborazione del Gruppo Editoriale Athesis, il supporto di Fondazione città di Caorle, CereaBanca, Monte Veronese, ATV, AMT, Acque Veronesi. Sponsor sono Bergen, De Angelis, Mercedes-Autosilver, Sincera Sistemi.

TICKETING ED ESPERIENZE ESCLUSIVE

Oltre alle novità 2020 nelle formule di ticketing, anche quest’anno il pubblico troverà una serie di vini dal pregio diverso, in modo da sperimentare vari livelli di degustazione. L’assaggio di alcuni vini vale 2 o 3 token degustazione; ad esempio, varranno 3 gettoni l’Amarone DOCG, il Recioto DOCG, il Passito e quelli valutati Top dai sommelier della giuria di Hostaria. 

Restano confermati il biglietto Classico e il gettonato biglietto di Coppia che offrirà un’esperienza per vivere la città da un altro punto di vista.

Durante le giornate del Festival i biglietti verranno venduti direttamente ai seguenti cash point:

Ingresso Piazza Brà (cassa 1)

Ingresso Piazza dei Signori (cassa 2) 

Eventuali gruppi di almeno 15 persone o agenzie possono avere promozioni ulteriori scrivendo a info@hostariaverona.com

Una delle novità di quest’anno è la partnership con il Gruppo Editoriale Athesis. In occasione di “Hostaria”, Athesis presenta l’edizione 2021 di “Top 100”, la guida ai vini di Verona. Redatta in doppia lingua, rappresenta uno dei prodotti di punta del sistema enologico del territorio.

www.hostariaverona.com

Edizioni