« Torna indietro

Padova, il sindaco Giordani promuove la candidatura per il G20 Salute

Dopo il summit europeo arriva l’annuncio che il G20 Salute si terrà in Italia con le principale candidate Milano e Bergamo, tra cui spunta anche Padova. Sicuramente il Global Health Summit sarà incentrato sul Covid-19 con le sue cause e conseguenze oltre ai possibili vaccini per debellare la pandemia. Il sindaco Sergio Giordani sottolinea e promuove la candidatura di Padovs: “Qui nasce la medicina moderna, qui la nostra università fa scoperte eccezionali, qui stiamo procedendo per costruire quella che sarà la più grande e moderna azienda ospedaliera del Paese, qui la scienza ha attuato sperimentazioni e ricerche sul Covid-19 che hanno avuto risonanza internazionale. Il Veneto è in prima linea sulle disposizioni per contenere il coronavirus”. Ma la scelta sarà vincolata alla concorrenza con il polo lombardo del duo Milano-Bergamo, i cui primi cittadini Giuseppe Sala e Giorgio Gori hanno già preparato un ticket, ottenendo pure il supporto del governatore della Lombardia Attilio Fontana, che ha proposto e ottenuto di inserire nel gemellaggio anche Lodi. Ma lo scienziato Andrea Crisanti è contrario ed auspica che la candidatura vada a chi ne abbia i meriti: “Durante l’emergenza in Lombardia a livello sanitario è stato sbagliato tutto quello che si poteva sbagliare. E chiederne ora la candidatura significa avere sprezzo della decenza”. Giordani vuole prendere così l’occasione al balzo e si dice pronto a proporre al Governo la candidatura della città, coinvolgendo anche le amministrazioni locali patavine.

Edizioni