« Torna indietro

Portoferraio: la rinascita di un Parco Archeologico

Il progetto Archeologia e storia nella rada di Portoferraio conclude la campagna 2020 con un significativo successo, che investe esclusivamente la Villa Romana delle Grotte. Data la situazione generale, è stato quasi un miracolo l’avere portato qui otto tra assegnisti e studenti a fare rilievi, documentazione e scavi alle Grotte.

I primi risultati della campagna saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa e incontro aperto a tutti presso Villa Romana delle Grotte, venerdì 9 ottobre alle 12.

A partire dal 2016 l’impegno della Fondazione Villa romana delle Grotte (costituita nel 1996) e del Comune di Portoferraio ha permesso di migliorare la fruizione dell’area e ha posto le basi per la costituzione di un vero Parco Archeologico, al fine di implementare l’investimento culturale sul territorio.

Anche per questo anno il Comune di Portoferraio ha dato il suo sostegno alle attività.

Questa occasione di incontro e presentazione, che permetterà di conoscere meglio le finalità e il programma culturale che ha ispirato e ispira queste ricerche, vedrà presenti l’Assessora alla Cultura Nadia Mazzei, il Consigliere Marino Garfagnoli,Cecilia Pacini (Presidente della Fondazione Villa romana delle Grotte) nonché il Prof. Franco Cambi dell’Università di Siena e membro del Gruppo Aithale, con gli archeologi Edoardo Vanni, Filippo Barthélemy, Francesca Patrignani e Federico Saccoccio. 

L’incontro è aperto a tutti.

Per informazioni e prenotazioni, scrivere a questo indirizzo: villadellegrotte@gmail.com

Edizioni