« Torna indietro

Palazzo degli elefanti, sabato pomeriggio consegna premio Chimera d’argento

Palazzo degli elefanti, sabato pomeriggio consegna premio Chimera d’argento

È dedicata a quanti si sono distinti per la loro attività professionale durante la pandemia Covid 19 la XX edizione del premio internazionale “Chimera d’Argento” che si svolgerà sabato dalle 16.30 nell’aula consiliare di Palazzo degli Elefanti.

Il premio, ideato dall’artista e presidente dell’Accademia d’Arte Etrusca Carmen Arena, verrà consegnato a medici e operatori sanitari “per gli alti meriti umanitari operando in prima persona a beneficio della comunità”.
I premiati per la Medicina sono i seguenti: Sara Pettinato (presidente, tra l’altro, della IV Commissione Consiliare Sanità), Carmelo Iacobello, Bruno Cacopardo, Claudio Mastruzzo e Antonino Santagati; il Corpo militare Croce Rossa Italiana; Isabella Bartoli (118); Giuseppe Verme (già comandante provinciale Vigili del fuoco): per la Solidarietà padre Antonino De Maria: per l’impegno sociale Riccardo Tomasello (presidente Comitato festeggiamenti agatini); Salvo Pace per l’avvocatura, Giorgio Zanetti per l’Associazionismo, Gloria Condorelli per l’imprenditoria, Angelo Grasso dell’Accademia Scuola Tango, la pianista Ines Papandrea per la Musica e Sarah Donzuso per il Giornalismo.

Riconoscimenti speciali sono previsti per il dottor Antonino Fabrizio Arcoria e il violinista Marco Misciagna, e targhe alla memoria del Commendatore Luigi Maina (ritira Giuseppe Blandini) e Carlo Nardi. Alla cerimonia,  parteciperanno anche l’assessore comunale alla sanità Pippo Arcidiacono e il presidente del consiglio comunale Giuseppe Castiglione; saranno presenti, tra gli ospiti, il neo Presidente dell’Ordine dei Medici Igo la Mantia, Guido Marletta e  i deputati regionali Alfio Papale e Gaetano Galvagno.


Abbiamo invitato Carmen Arena in Commissione Sanità – ha sottolineato Sara Pettinato – e all’unanimità abbiamo approvato un progetto gratuito di “arte-terapia” rivolto ai pazienti oncologici. Non c’è dubbio che il Covid abbia penalizzato, come “attenzione”, alcune patologie come i tumori, nella cura, prevenzione e diagnosi precoce, facendo impennare i casi più gravi. Sarà un modo di riportare all’attenzione pubblica il tema della prevenzione che, ripeterò sempre, “salva la vita”. In pratica si terranno lezioni di pittura gratuite per i pazienti oncologici proprio all’interno del Comune e le tele che verranno realizzate verranno date in beneficenza per promuovere iniziative sul territorio a favore della prevenzione oncologica”. 

Edizioni