« Torna indietro

Terremoto al Comune di Eboli, il sindaco Cariello ai domiciliari

Terremoto al Comune di Eboli. Il primo cittadino, il riconfermato Massimo Cariello sarebbe agli arresti domiciliari. I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Salerno hanno dato esecuzione ad un’ordinanza emessa dal GIP del Tribunale di Salerno, su richiesta della Procura della Repubblica di Salerno, che dispone misure cautelari nei confronti di 5 indagati. Oltre a Massimo Cariello, sindaco ed Assessore all’Urbanistica del Comune di Eboli; che riceve interdizione temporanea dai pubblici uffici, le misure cautelari hanno raggiunto anche Giuseppe Barrella, Responsabile dell’Area P. O. Urbanistica-Edilizia Ambiente del Comune di Eboli; Francesco Sorrentino, Direttore del I Settore “Area Amministrativa” del Comune di Cava de’ Tirreni, nonché componente della commissione del concorso pubblico per esami per il reclutamento di n. 10 unità di istruttore direttivo amministrativo indetto dal Comune di Cava de’ Tirreni e Direttore Generale del Consorzio Farmaceutico di Salerno; Annamaria Sasso, presidente della commissione esaminatrice della procedura selettiva per titoli ed esami per la copertura a tempo indeterminato di due posti di educatore di asili nido bandito dal Comune di Eboli; Vincenzo D’Ambrosio, componente della medesima commissione esaminatrice della procedura selettiva per titoli ed esami per la copertura a tempo indeterminato di due posti di educatore di asili nido, bandita sempre dal Comune di Eboli. Ai predetti risultano contestati, a diverso titolo, i reati di corruzione per atto contrario ai doveri d’ufficio, abuso di ufficio, rivelazione ed utilizzazione di segreti di ufficio e falsità ideologica in certificati commessa da persone esercenti un servizio di pubblica necessità.

Edizioni