« Torna indietro

numero contagi

Alto il numero dei contagi di oggi, 5.456. Ma tamponi in calo. Record di positivi in Lombardia, Campania, Toscana e Veneto

Alto il numero dei contagi di oggi, 5.456. Ma tamponi in calo. Record di positivi in Lombardia, Campania, Toscana e Veneto. A questo si sommano 26 morti le 30 persone in più ricoverate in terapia intensiva . I tamponi fatti sono 104.658, oltre 28mila meno di ieri.

Dunque contagi in lieve flessione registrati nelle ultime 24 ore in Italia: sono 5.456. Ieri erano stati 5.724. Considerevolmente più basso però, anche il numero dei tamponi fatti: oggi sono 104.658, 28.426 in meno rispetto a ieri. Le vittime sono 26. Sono 1.184 i guariti/dimessi nelle ultime 24 ore, un numero che porta il totale dall’inizio della pandemia a 239.709. Sul fronte dei ricoveri in terapia intensiva va registrata una crescita di 30 unità, da 390 a 420. Il totale di casi dall’inizio della pandemia è ora di 354.950. Superano quota 79mila (79.075) gli attualmente positivi, con un incremento di 4.246 rispetto a ieri. Lo comunica il ministero della Salute nel bollettino quotidiano.

Il maggior numero di contagi è stato registrato in Lombardia, ben 1032. A seguire Campania (633), Toscana (517) e Veneto (438).

LE NUOVE REGOLE Per limitare i contagi, anche chi fa attività motoria all’aperto dovrà indossare obbligatoriamente la mascherina. Lo scrive il Viminale in una circolare firmata dal capo di Gabinetto Bruno Frattasi con la quale vengono dati dei chiarimenti ai prefetti sul decreto legge approvato il 7 ottobre scorso. La disposizione che prevede l’uso della mascherina «esenta dall’obbligo di utilizzo – scrive Frattasi – solo coloro che abbiano in corso l’attività sportiva e non quella motoria, non esonerata, invece, dall’obbligo in questione».

Il ministero dell’Interno precisa che per «attività motoria» si intende una passeggiata — nel corso della quale è obbligatoria la mascherina (a meno che non si stia in un posto isolato).

Se invece si marcia o si corre — e dunque si fa «attività sportiva» —, la mascherina non deve essere indossata. Rimane esclusa la mascherina per chi va in bicicletta.

Successivamente il Viminale ha precisato che chi fa jogging o footing non deve indossare la mascherina. Per attività motoria, sottolinea il ministero, «deve intendersi la mera passeggiata e non la corsa, anche quella svolta con finalità amatoriali, in quanto riconducibile ad attività sportiva». Quindi, conclude, «jogging e footing potranno continuare a svolgersi senza obbligo di mascherina».

DUNQUE per evitare contagi, quando si esce di casa bisogna sempre avere con sé la mascherina; – la mascherina può non essere indossata quando si sta facendo attività sportiva; – la mascherina deve essere indossata quando si esce a passeggiare.

SMART WORKING Aumentare il ricorso allo smart working per la pubblica amministrazione, per ridurre gli spostamenti e i conseguenti rischi di circolazione e contagio da coronavirus. Il governo starebbe pensando a una nuova misura per portare al 70% le attività degli uffici pubblici da svolgere da casa.

Edizioni