« Torna indietro

Federmeccanica – Assistal trattativa interrotta per il rinnovo contrattuale: “occorre una mobilitazione nazionale”

Dopo 11 mesi di negoziato, dopo 9 mesi di vacanza contrattuale e ben 13 incontri, lo scorso 7 ottobre 2020 la delegazione Federmeccanica – Assistal si è assunta la responsabilità di aver interrotto la trattativa per il rinnovo contrattuale.

In questi mesi di trattativa le Segreterie Nazionali Fim-Fiom-Uilm, tramite la presentazione della piattaforma approvata nelle assemblee dalla grande maggioranza dei lavoratori metalmeccanici, hanno difeso un interesse generale del Paese difendendo l’industria e l’occupazione, la salute e la sicurezza, il contratto nazionale.

Di fronte alla posizione inacettabile assunta da Federmeccanica e Assistal, in special modo sugli aspetti retributivi del Ccnl (proponendo in pratica meno di 40 euro di aumento contrattuale), Fim-Fiom-Uilm hanno dichiarato l’apertura della mobilitazione.

La crisi del negoziato è stata determinata dalla posizione datoriale che confermava il meccanismo di rivalutazione dei minimi contrattuali solo sulla base dell’IPCA a consuntivo, così come definito in via sperimentale nel CCNL 2016.

I lavoratori metalmeccanici oltre a subire un’insostenibile prelievo fiscale, oltre ritrovarsi i salari ed i minimi contrattuali più bassi di moltissimi altri settori, come evidenziato in trattativa, stanno subendo le tante crisi industriali provocate per lo più dalle scelte delle imprese che volevano e vogliono tutt’ora delocalizzare o far pagare il costo solo ai lavoratori.

Per queste ragioni occorre una forte mobilitazione nazionale per tutelare l’occupazione e difendere il contratto nazionale dalla posizione di Federmeccanica e Confindustria.

Le Segreterie Provinciali Fim-Fiom-Uilm terranno un ATTIVO DEI DELEGATI in presenza, nel rispetto delle regole Covid19, con la presenza delle Segreterie Regionali Fim-Fiom-Uilm per il giorno 15 Ottobre a Livorno alle ore 14.30 presso la Sala della Compagnia Portuali e successivamente si terrà un fitto programma di volantinaggio per aggiornare ed informare tutti i Lavoratori delle varie aziende della Provincia sullo stato attuale della Trattativa per il rinnovo del Ccnl dei metalmeccanici e proclamano lo SCIOPERO di 4 ore per il 5 novembre 2020, a un anno esatto dell’apertura del negoziato, con modalità da definire nelle prossime settimane.

FIM-FIOM-UILM PROVINCIALI

Edizioni