« Torna indietro

“Più donne ai vertici della Chiesa”. Papa Francesco dice che è ora

Specie di questi tempi “c’è ancora bisogno di allargare gli spazi di una presenza femminile più incisiva nella Chiesa e di una presenza laica, si intende, ma sottolineando l’aspetto femminile, perché in genere le donne vengono messe da parte”. 

Lo ha detto Papa Francesco al termine dell’Angelus, rimarcando un tema caro a lui e a molti fedeli. Appunto, specie in questi tempi, come ha annotato il Pontefice, “dobbiamo promuovere l’integrazione delle donne nei luoghi in cui si prendono le decisioni importanti”. Non c’è margine di errore o di equivoco nella parole di Papa Francesco.

Le donne sono pronte, e dovrebbero essere messe nella condizione di farlo, per avere un ruolo importante nella Chiesa. E’ un auspicio che si ripete nelle parole di Francesco: “Preghiamo perché i fedeli laici, specialmente le donne, partecipino maggiormente nelle istituzioni di responsabilità della Chiesa”.

Poi ha aggiunto, per sottolineare i concetti di uguaglianza: “Nessuno di noi è stato battezzato prete né vescovo – ha osservato – siamo stati tutti battezzati come laici, laici e laiche. Sono protagonisti della Chiesa”. Le donne, lo ripete da tempo il Papa, non vanno messe da parte e se c’è un nemico è il clericalismo che “rovina anche la faccia della Santa Madre Chiesa”.

Edizioni