« Torna indietro

Spinea, dieci mesi di lavori e poi sarà realtà la nuova piscina

Quattro milioni di investimento. «Abbiamo coinvolto progettisti, tecnici e aziende di eccellenza»

E’ stato presentato alla cittadinanza lunedì 12 ottobre 2020 in sala consigliare del Comune di Spinea, il progetto della nuova piscina che a breve vedrà l’inizio dei lavori. Nell’occasione sono state anche illustrate in dettaglio le modalità con cui sarà aperta al pubblico. Sono intervenuti Massimo Franco presidente e amministratore delegato della società “Tempo Libero” che gestisce l’area che ospiterà anche residenze e attività commerciali, il sindaco di Spinea Martina Vesnaver, l’assessore allo Sport Elia Bettin, il progettista dello studio “Teco+” di Bologna l’ingegner Carlo Rotellini, il tecnico di “Myrtha Pools” Matteo Melzi.

«L’intervento complessivo – spiega Massimo Franco – si sviluppa su 87mila metri quadrati di terreno. 24 mila circa sono già stati espropriati a suo tempo e utilizzati dalla Regione per realizzare la strada, i parcheggi e le opere complementari alla stazione ferroviaria. L’area oggetto di intervento vero e proprio è quindi di 63 mila metri di cui oltre 30 mila sono aree a destinazione pubblica, quindi strade, verde e parcheggi.

L’area relativa alla piscina è di 7 mila metri quadri posta sul lato sud. L’edificio si sviluppa per la maggior parte su un unico piano. Solo una parte occupa anche il primo piano. Ci sarà una vasca semiolimpionica di 25 metri con una profondità che varia da un metro e 35 a uno e 65; una seconda vasca didattica di 12 metri per 6, e una vasca più piccola dedicata alla riabilitazione in acqua destinata alle gestanti, ai neonati e ad attività di fisioterapia in acqua».

«Sono state rispettate tutte le norme che impone la legge per impianti di questo tipo – continua il presidente Franco – . C’è un ampio parcheggio che diventa tutt’uno con il parcheggio già esistente a margine dell’area spettacoli viaggianti. Sul lato nord si sviluppa la parte scoperta a verde sulla quale si affaccia una vetrata che consente anche l’utilizzo estivo della piscina. La convenzione trentennale attuata con il Comune prevede tariffe scontate per i residenti, per le scuole e addirittura gratuite per alcune categorie di disabili».

«La progettazione è dello Studio “Teco+” di Bologna particolarmente quotato per questo tipo di progetti. Ringrazio l’ingegner Carlo Rotellini che ci ha accompagnato in maniera veramente ottima in tutta la fase progettuale. A realizzare l’impianto sarà l’azienda “Myrtha Pools” leader mondiale nel settore delle piscine che adotterà tutte le tecnologie più evolute anche da punto di vista della manutenzione e dell’igiene. La gestione sarà di un’altra loro società chiamata “Aquamore”. L’investimento complessivo ammonta a 4 milioni di euro».

«Abbiamo coinvolto progettisti, tecnici e aziende di eccellenza nel loro campo – conclude Massimo Franco – perché volevamo valorizzare al meglio tutto l’impianto, ad iniziare dall’uso dei materiali e nell’impiego delle tecnologie più innovative. I cantieri per la realizzazione delle prime opere di urbanizzazione sono al nastro di partenza e quando l’accesso sarà pronto poseremo la prima pietra. I tempi di costruzione? Dieci mesi, quindi per agosto del prossimo anno. Speriamo che in quella occasione possa regalarci la sua presenza la “nostra” campionessa e concittadina Federica Pellegrini».

«Sarà un impianto molto inclusivo: l’acqua come elemento fondamentale per la salute delle persone – spiega l’ingegner Carlo Rotellini – che faciliterà tutte le fasce d’età anche con la presenza del centro fisioterapico. I committenti hanno fatto una scelta importante che avrà grande valenza sociale. Un impianto sportivo e non solo, con tutte le ultime novità tecniche e impiantistiche come l’attenzione al consumo e al recupero delle acque. Alcuni dei rivestimenti vedranno la posa, per esempio, di piastrelle nate per assorbire lo smog e gli agenti patogeni».

Il sindaco Martina Vesnaver: «Come è già stato evidenziato, questo per Spinea è un momento atteso e importante, un grande traguardo per tutti, sia per chi si è speso per la sua realizzazione, sia per chi usufruirà dei servizi: spero saranno tanti i nostri cittadini a beneficiarne. Si è portata avanti con caparbietà in un anno difficile la definizione di progetti e convenzione, curando anche l’aspetto stilistico (anche personalmente, come assessore all’urbanistica), attraverso incontri con i tecnici. Da troppo tempo la nostra città era in attesa di questo progetto, di cui beneficeranno bambini, giovani, anziani e cittadini tutti, attraverso lo sport e la fisioterapia. Ora finalmente partiamo».  

L’assessore allo Sport Elia  Bettin: «La piscina dopo anni di attesa è finalmente realtà. La convenzione tra Proprietà e Comune, frutto di grande lavoro da parte dell’Amministrazione, riserva ai nostri concittadini interessanti sconti e agevolazioni. Come Assessore allo Sport sono molto soddisfatto del nostro lavoro: è una grande opportunità per la cittadinanza e permetterà in modo più agevole, in particolare ai bambini, di avvicinarsi alla pratica del nuoto. Punto di orgoglio per la Città tutta sarà la presenza di una vasca e di un centro specializzato in Fisioterapia, ulteriore conferma dell’attenzione per il benessere fisico dei nostri concittadini. Spinea ha bisogno di una politica lungimirante sullo sport e sul benessere, oggi abbiamo segnato un grande punto di partenza».

Edizioni