« Torna indietro

Scuola, è il D-day. Antonella Tozza: "metteremo alla prova la nostra voglia di lavorare"

Azienda per il diritto allo studio universitario: approvato lo schema dell’intesa

Azienda per il diritto allo studio universitario. Il Consiglio comunale dell’Aquila ha approvato lo schema di accordo con l’Azienda per il diritto allo studio universitario per permutare due aree del centro storico. Si tratta, in particolare, di quella lungo viale Duca degli Abruzzi dove si trova l’ex scuola media Carducci, che passerà dal Comune all’Adsu, la quale cederà in cambio al Comune il terreno di via XX settembre, dove si trovava la casa dello studente.

Il provvedimento, illustrato dall’assessore al Patrimonio, Vittorio Fabrizi, ha ottenuto 18 voti a favore, 6 le astensioni e due i voti contrari.

L’atto prende spunto dalla delibera della giunta comunale dello scorso 30 marzo, con la quale è stato approvato il programma di ricollocazione e di assetto dell’edilizia scolastica con la delocalizzazione della Carducci – attualmente ospitata in Musp dopo il sisma del 6 aprile 2009 – e di altri istituti nell’area dell’ex ospedale di Collemaggio. Con la delibera approvata oggi, il Comune ha autorizzato l’Adsu a demolire il fabbricato di viale Duca degli Abruzzi per realizzare una nuova casa dello studente. Nell’area dove sorgeva la casa dello studente, lungo via XX settembre, una volta perfezionata la cessione da parte dell’Adsu al Comune, quest’ultimo realizzerà un luogo della memoria, a ricordo delle vittime del terremoto; tra queste, furono numerose quelle che si trovavano nell’edificio di via XX settembre la notte del 6 aprile 2009.

Il Consiglio ha inoltre dato il via libera con 22 voti a favore e 2 contrari al progetto relativo all’ampliamento della struttura ricettiva “Magione Papale” (fuori Porta Napoli), la cui proprietà aumenterà la superficie di 530 metri quadrati utilizzando il vicino vecchio mulino ‘Taranta’, con l’ulteriore realizzazione di campi di calcetto, tennis e minigolf, con annessi spogliatoi. Unanime il consenso dell’Assemblea al cambio di destinazione d’uso, da artigianale a commerciale, di un piccolo locale a Paganica da adibire a esercizio di vicinato. Entrambe le delibere sono state illustrate dal sindaco Pierluigi Biondi.

Via libera inoltre il riconoscimento di un debito fuori bilancio per circa 20mila euro.

Al termine dei lavori, il Consiglio ha approvato all’unanimità un ordine del giorno presentato dal capogruppo Pd Stefano Palumbo, riguardante la residenzialità studentesca e a un percorso razionale che coinvolga l’Adsu per gli impegni già assunti in materia e per assicurare agli studenti universitari dell’Aquila la necessaria assistenza quanto, per l’appunto, alla loro residenzialità.

Edizioni