« Torna indietro

Disastro di Rigopiano, oggi in aula: sequestro dei beni degli imputati

Tragedia di Rigopiano: istanza di sequestro per i beni di altri tre imputati

Oggi al Palazzo di Giustizia di Pescara c’era udienza per la tragedia di Rigopiano. Il difensore di parte civile, avvocato Romolo Reboa, ha formulato istanza di sequestro conservativo per i beni di altri tre imputati. Nessuno si è opposto.

1.000.000 per vittima deceduta?

Ci sono stati 29 morti e si riscontra la presenza di un sopravvissuto con lesioni gravissime: le statuizioni civili di condanna a carico degli imputati non possono ammontare, secondo i documenti depositati dalla parte civile, a meno di 1.000.000 di euro per ogni vittima deceduta, quindi per un importo complessivo non inferiore a 30.000.000. Con decreto del 18 settembre il Gup disponeva l’estromissione dei responsabili civili, rendendo le sole disponibilità patrimoniali degli imputati potenziale fonte di risarcimento per i familiari delle vittime. Il seguito, è stato riscontrato nell’udienza del 2 ottobre, quando è stato disposto il sequestro conservativo nei confronti degli imputati proprietari di immobili.
Il processo è stato rinviato al 30 ottobre, a causa del malfunzionamento dei sistemi e dei problemi tecnici riscontrati in aula: la tecnologia ha impedito, per il momento, una possibile svolta, mentre si attendono nuove in merito alle intercettazioni telefoniche, da allegare o meno al fascicolo processuale. Quasi a fine mese, dunque, il giudice ascolterà i difensori e si pronuncerà.

Edizioni