« Torna indietro

Gravidanza e covid

Positiva a Covid 19 e al nono mese di gravidanza partorisce grazie all’intervento del 112

Donna al nono mese di gravidanza e positiva a Covid 19 riesce a partorire grazie ad un operatore del 112

Ai tempi di Covid 19, tutto diventa più complicato, soprattutto quando si parla di sanità. Anche una gravidanza se la mamma è positiva a Covid 19.

E anche quando si sta per diventare mamma la situazione non diventa più semplice, a meno che qualcuno non ci metta la mano e in questo caso un operatore del 112 ed un’ostretica si sono resi artefici di un’azione tempestiva che ha consentito un parto in sicurezza.

Positiva e al nono mese di gravidanza

Per molti un mercoledì come tanti altri ma non per la donna protagonista di questa vicenda.

La data del parto si stava avvicinando e nella clinica privata dove aveva programmato il cesareo non poteva essere operata perché positiva al covid: è stato così che la donna, 32 anni di Casal di Principe e quasi al nono mese di gravidanza, letteralmente in preda al panico, si è rivolta al 112.

Ecco, questo accade in questo periodo in cui il virus non risparmia nessuno, ecco perchè necessario proteggersi l’un con l’altro,

L’operatore, – racconta l’Ansa – vista la gravità della situazione, ha prontamente avvisato i comandanti dei reparti della zona che hanno fatto un giro di telefonate a tutti gli ospedali covid della Campania.

Anche grazie alla collaborazione di una ostetrica è stato trovato un posto letto d’emergenza per la donna nel reparto maternità covid dell’ospedale di Caserta.

Scortata dai carabinieri

Ma non finisce qui perchè la donna è stata condotta in sicurezza nel nosocomio casertano grazie ad un’ambulanza, scortata dai carabinieri di Casal di Principe (coordinati dal capitano Luca Gino Iannotti), dove ha dato alla luce Clarissa, tre chilogrammi circa.

Sia la mamma che la piccolina stanno bene, anche se, purtroppo, al momento separate dal Coronavirus.

Edizioni