« Torna indietro

Miguel Bosè, finito il rapporto con Nacho ora saranno i giudici a decidere sui 4 figli

Non è semplice essere Miguel Bosè. Lo sa bene l’attore e cantante spagnolo, figlio dell’indimenticata Lucia, che si è “dovuto” ritirare in Messico, in uno dei quartieri più esclusivi della capitale, per sfuggire alle attenzioni mediatiche, da una parte per contenziosi fiscali e dall’altra, questa sì pruriginosa per il grande pubblico, della sua recente separazione (avvenne due anni fa) dal compagno Nacho Palau, con cui, segretamente o meno, ha convissuto per 26 anni.

Oggi i due si trovano a due estremità del mondo, separati oltre che dai 9mila chilometri che ci sono tra Valencia, dove vive Palau, e Città del Messico, dove si è trasferito Miguel, anche da incomprensioni profonde.

Domani i giudici spagnoli dovranno decidere se i quattro figli, Tadeo e Diego che sono di Bosè, e Ivo e Telmo, che vivono in terra iberica con Palau, sono di fatto fratelli, avendo vissuto in questa condizione per otto anni della loro vita. Non c’è stata la possibilità di accordi in tal senso.

La decisione dei giudici comporterà molto, tra cui ovviamente il lato economico che non è di aspetto secondario. E poi come fare con le distanze? Nessuno ha voglia di concedere qualcosa all’altro. Dopo un tempo così lungo passato insieme, sembra quasi impossibile.

Edizioni