« Torna indietro

stretta

Aumento record di contagi, in Italia+15mila. E’ emergenza in Lombardia: +4.000

Aumento record di casi in Italia. Una impennata dei nuovi casi di positività al coronavirus tanto che nelle ultime 24 ore sono stati 15.199 i contagiati (ieri erano stati 10.874). Sono 127 i deceduti (ieri 89). E’ il dato più alto da quando è ripreso a crescere il contagio. Lo rende noto il bollettino del ministero della Salute.

Balzo dei contagi in Lombardia, Lazio e Campania

Forte balzo in avanti dei contagi in Campania. Nelle ultime 24 ore sono stati 1.760 rispetto ai 1.312 di ieri. I tamponi effettuati sono stati 13.878 contro i precedenti 10.205. I morti sono 11, deceduti tra il 17 ed il 20 ottobre ma registrati nella giornata di ieri. Anche la Lombardia ha fatto registrare un aumento dei positivi.

Su oltre 20 mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 1.219 casi positivi, 16 i decessi e 133 i guariti. il rapporto tra i tamponi e i positivi e’ 5,9%..

Sono oltre 4000 i nuovi positivi registrati oggi in Lombardia, a fronte di circa 36 mila tamponi eseguiti. Sono numeri record per la regione che portano il rapporto tamponi/positivi circa all’11%, rispetto al 9,3% di ieri.

Intanto è coprifuoco in tutta la Lombardia da domani. Coprifuoco dalle 23 alle 5 a partire da domani, consentiti solo gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o d’urgenza ovvero per motivi di salute, in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, dimora o residenza e autodichiarazione per certificare gli spostamenti.

Sono le misure contenute nell’ordinanza emanata in Lombardia e firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza e dal presidente della Regione, Attilio Fontana valida fino al 13 novembre 2020.

Riaprono gli ospedali Covid di Milano Fiera e di Bergamo

«Le strutture sanitarie temporanee allestite nei padiglioni della Fiera di Milano e di Bergamo riaprono nei prossimi giorni e garantiranno al sistema lombardo i primi 201 posti letto aggiuntivi di cure intensive, che saranno gradualmente occupati». Lo annuncia in una nota il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, al termine della riunione della Giunta che ha varato uno specifico provvedimento in materia, proposto dall’assessore al Welfare, Giulio Gallera.

Milano, Napoli e Roma: le grandi città bombe per i contagi

«Alcune aree metropolitane come Milano, Napoli e probabilmente Roma, sono già fuori controllo dal punto di vista del controllo della pandemia, hanno numeri troppo alti per essere contenuti con il metodo tradizionale del testing e tracciamento. Ci troviamo come nel 1400 a Venezia, nonostante le tecnologie di cui disponiamo». Lo ha detto Walter Ricciardi, professore di Igiene generale e applicata all’Università Cattolica e consigliere del Ministro della Salute Roberto Speranza.

Edizioni

x