« Torna indietro

San Biagio di Callalta, azienda Minacciolo: torna il lavoro grazie a Mand Group

Si è conclusa positivamente la vicenda della Minacciolo di San Biagio di Callalta (TV), storica azienda di arredi con oltre 40 anni di radicamento sul territorio. Grazie ad una visione controcorrente, a un approccio realmente orientato al lungo termine e un investimento economico immediato da parte della Mand Group, rientrano dalla cassa integrazione 20 lavoratori con grande sollievo per le loro famiglie. In un periodo decisamente difficile per svariati aspetti si riparte. Si riparte dal lavoro, si riparte dalle proprie radici.

“Sono nato e cresciuto in una famiglia di imprenditori, ho vissuto a livello personale e professionale tutte le difficoltà del fare impresa in Italia, ho vissuto sulla mia pelle la scarsità di lavoro” – afferma Antonio Tiveron, amministratore delegato di Mand Group. “Nonostante il difficile momento storico che stiamo vivendo, vedo grandi opportunità per il futuro di Minacciolo grazie alle importanti sinergie con le altre aziende collegate al gruppo” continua Tiveron.

Mand Group affonda le proprie radici nella società Mand Imballaggi, che ha come core business le attività di imballaggio su misura ma si è progressivamente diversificata in questi anni costituendo altre due società: TFBS Trading Finance Business Solution e MAND Inc. USA, che che si occupano di fornitura e concatenamento di servizi industriali, rispettivamente nei mercati dell’Africa e del Nord America.  Completa il quadro la recente acquisizione di Bellelli Engineering LLC, Kansas e la costituzione di Bellelli Engineering Italia, altre società complementari specializzate nel settore oil & gas.

Il Sindaco di San Biagio di Callalta, Alberto Cappelletto, commenta positivamente l’acquisizione della Minacciolo da parte di Mand Group. “Ci sono vari motivi per essere soddisfatti. Per prima cosa – spiega il primo cittadino – grazie a questa operazione si salvaguardano 20 posti di lavoro in un momento di grande difficoltà economica che vede molte famiglie provate dall’emergenza sanitaria. Si salva così un marchio storico del nostro territorio, e con esso anche il patrimonio di conoscenze e sapere che in quarant’anni si è accumulato all’interno dell’azienda. Ringrazio Mand Group, e l’amministratore Tiveron, per aver creduto in questo investimento e come Amministrazione comunale assicuro il sostegno per quanto di nostra competenza perché questa operazione possa dare i risultati sperati”.

Edizioni

x