« Torna indietro

casi

Allarme Covid al mercato di Settelacquare, tamponi a tappeto tra i commercianti

Tra casi in aumento e tensione sociale sempre crescente è ormai allarme Covid in tutta la nostra Penisola. Come nella prima ondata, anzi possibilmente peggio visti i mesi difficili già trascorsi e un incubo che è ritornato e sembra non voler passare. I nuovi casi nazionali che ormai superano di gran lunga i 20mila, nuovi Dpcm che limitano libertà e tolgono il diritto al lavoro a tanta gente ormai esasperata, morti giornalieri che aumentano, terapie intensive che cominciano a riempirsi e manifestazioni contro le decisioni del governo che soffiano sul fuoco di una tensione sociale sempre più preoccupante. L’allarme Covid rischia di raggiungere un punto di non ritorno e la cosa peggiore sembra essere davvero la mancanza di una luce in fondo ad un tunnel sempre più ripido e lungo. Lecce e provincia sono state, fino a questo momento, tra le zone in tutto il Paese meno colpite dall’emergenza sanitaria. Eppure l’allarme Covid ha raggiunto il mercato di Settelacquare a Lecce, punto strategico della vita sociale e commerciale del capoluogo salentino.

Allarme Covid a Settelacquare, tre commercianti positivi ai test

Scatta l’allarme Covid, quindi, tra i commercianti del mercato di Settelacquare di Lecce dopo la conferma di alcuni casi di positività. I contagiati, al momento, sarebbero almeno tre, di cui uno, un venditore di frutta, attualmente ricoverato nel reparto di malattie Infettive del Vito Fazzi. Dopo la notizia dei tamponi positivi l’assessore alle Attività Produttive del Comune di Lecce, Paolo Foresio si è recato presso il mercato questa mattina per analizzare la situazione e decidere come procedere: di concerto con il Dipartimento di Prevenzione Asl è stato disposto uno screening dei commercianti per verificare l’entità del contagio e se è necessario procedere alla chiusura temporanea del mercato per consentire la sanificazione degli ambienti.

Edizioni

x