« Torna indietro

Balcone di Giulietta

Casa di Giulietta, entro Natale due tornelli all’ingresso

Il Comune di Verona ha  deciso di gestire direttamente il riordino deli ingressi al cortile della Casa di Giulietta, risolvendo il problema degli assembramenti all’interno del sito, reso ancora più urgente dall’emergenza sanitaria. 

Entro Natale nell’androne di ingresso al sito museale saranno infatti posizionati due tornelli automatizzati che permetteranno di contingentare il numero di ingressi e, attraverso un sistema tecnologico con lettore ottico, di prenotare anticipatamente il biglietto di ingresso tramite una piattaforma online. La prenotazione comporterà solo il diritto di accesso al Cortile nella data e nell’ora stabilite, chi invece vuole anche visitare il museo come adesso si rivolge alla biglietterai della Casa. 

Questo è solo l’ultimo degli interventi effettuati dall’Amministrazione nel giro di breve tempo per restituire decoro e sicurezza ad uno dei principali siti turistici della città. Dopo il restauro della facciata del portone di ingresso, esattamente un anno fa si è provveduto alla pulizia di tutta l’area d’ingresso della Casa di Giulietta, dall’arco con la cancellata fino al Cortile. I pannelli delle pareti dell’androne, ripulite dalle scritte e dal materiale appiccicato, sono stati ricoperti con nuovo cartongesso tinteggiato con tinte neutre. Da allora, il sito non è più stato oggetto di vandalismi, anche grazie all’avvio di controlli e sanzioni contro chi deturpa gli spazi pubblici. 

La nuova soluzione progettata dall’Amministrazione ha preso forma durante l’estate, quando si è conclusa la procedura della manifestazione di interesse con avviso pubblico per il progetto complessivo di riordino del sito e di valorizzazione del percorso museale all’interno della Casa di Giulietta. Un iter iniziato nel 2014, con la prima proposta di Mox Corporation, a cui ne sono seguite altre fino al 2017. Con il suo insediamento, l’Amministrazione Sboarina ha deciso di approfondire le possibili soluzioni sul tavolo, fermo restando la volontà di mantenere in mano pubblica la Casa di Giulietta attraverso il partenariato pubblico privato.

 Progetto tornelli. Per poter limitare il numero delle persone contemporaneamente presenti nel cortile, saranno quindi inseriti nell’androne due tornelli automatizzati,  idonei all’acceso di carrozzine disabili, con lettore ottico e con numeratore automatico per contingentare gli ingressi. Il costo dell’opera è di 50 mila euro.  Oggi all’interno del cortile e della Casa non ci possono stare più di  44 persone, numero che assicura il distanziamento sociale e permette ai visitatori di effettuare la visita in sicurezza. La soluzione dei tornelli risolve invece il problema dei turisti all’esterno del cortile, con ingressi non solo contingentati ma anche prenotabili per tempo online, secondo flussi omogenei che eviteranno assembramenti in via Cappello, a vantaggio anche dei residenti e delle attività economiche della zona. I tornelli saranno attivi prima di Natale.

Edizioni

x