« Torna indietro

“Non sono brave persone, ma delinquenti professionisti”: il questore fa luce sui saccheggi in centro

Il questore di Torino De Matteis spiega le dinamiche dei saccheggi di ieri sera in centro

“Delinquenti professionisti”, così il questore De Matteis ha definito i responsabili dei saccheggi e della devastazione di ieri sera nel centro di Torino. “Abbiamo la convinzione che il malumore sociale che esiste per le misure contenute nel Dpcm non c’entri nulla con quello che è successo, ieri si è trattato di gesti criminali condotti da delinquenti dediti professionalmente a questo tipo di attività“. Il questore di Torino Giuseppe De Matteis si è espresso così sui disordini che hanno avuto luogo ieri sera nel centro di Torino. “Tra gli arresti che abbiamo fatto e tra le persone che stiamo identificando – ha aggiunto il questore – non c’è alcuna brava persona sono tutti appartenenti o a formazioni dedite alla violenza o soggetti che hanno già precedenti per criminalità. Però la manifestazione di piazza Vittorio che è stata più numerosa rispetto a quella di piazza Castello, è stata gestita con il massimo equilibrio e senza incidenti. Questo vuol dire – ha proseguito il questore – che dove c’è delinquenza ci sono disordini, dove ci sono manifestazioni di malumore gestite in maniera democratica non ci sono problemi”. Sui saccheggi di ieri si è espresso anche il governatore Alberto Cirio che ha condannato duramente gli autori: “Niente comprensione ma rigore assoluto e punizioni esemplari. La cosa più grave è usare la paura come alibi, trasformandola in una violenza inaccettabile. Tutto ciò non possiamo accettarlo, però queste persone sono una minoranza”

Edizioni

x