« Torna indietro

speciali

Sequestrata una tonnellata di rifiuti speciali, denunciati 2 cinesi

Sequestrata una tonnellata di rifiuti speciali e denunciati 2 cinesi. A scoprire il traffico di scarti della lavorazione tessile sono stati i carabinieri forestali della stazione di Ceppeto – Sesto Fiorentino (Fi).

L’episodio è avvenuto nella tarda serata di ieri a Firenze, in via de Cattani. Durante un servizio mirato al contrasto della gestione/abbandono di rifiuti speciali, i militari hanno notato, nei pressi di alcuni cassonetti per la raccolta di RSU, un furgone di colore bianco che, alla vista della pattuglia, ha ripreso la marcia a velocità sostenuta.

Inseguimento e sequestro del veicolo e dei rifiuti speciali

Ne è nato un breve inseguimento poi i carabinieri sono riusciti a fermare il veicolo che era guidato da cinese ed accompagnato da una donna anche essa di nazionalità cinese.

All’interno del furgone sono stati trovati circa trenta sacchi neri contenenti scarti tessili, per un quantitativo stimato di 900 chilogrammi.

Alla richiesta di fornire le dovute autorizzazioni che li abilitassero alla gestione degli scarti della lavorazione, i due asiatici non erano in grado di esibire nessuna autorizzazione, nessuna iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali né il Formulario di identificazione dei rifiuti (FIR).

Quindi i due svolgevano in concorso tra loro, una attività di gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi, punita dal Testo unico ambientale.

L’automezzo e i rifiuti sono stati posti sotto sequestro e le due persone denunciate alla Procura della Repubblica di Firenze.

Edizioni

x