« Torna indietro

Scuole del distretto di Mirano-Dolo: una mattinata di test con la postazione tamponi mobili dell’Ulss 3

Giornata di piena operatività per la “postazione tamponi mobile” dell’Ulss 3 Serenissima. Il camper attrezzato ha visitato, nella sola mattinata di giovedì 29 ottobre, quattro scuole nel Distretto di Mirano-Dolo, e la squadra di sanitari e di amministrativi che si muove con esso ha sottoposto a tampone una settantina di studenti delle scuole primarie e secondarie del territorio. 


Il camper, dotato di postazioni di personal computer e attrezzato all’interno per la gestione anche amministrativa dei tamponi, ha svolto nella mattinata la sua doppia funzione: in un primo caso ha funzionato come supporto logistico all’attività dei sanitari, svolta poi a pochi passi, nella postazione riparata messa a disposizione dalla scuola; in altri istituti è diventato anche fisicamente il luogo in cui i bambini e i ragazzi, convocati d’intesa tra la scuola e l’Azienda sanitaria, si sono sottoposti al test: “Si tratta di una modalità particolarmente agile – sottolinea il dottor Alessandro Chinellato, referente per questa attività dell’Ulss 3 – e particolarmente funzionale per effettuare i test di verifica nelle scuole. Per l’effettuazione del tampone rapido servono pochi minuti per ogni ragazzo; l’esito è poi disponibile in una decina di minuti, e possiamo eventualmente avviare immediatamente anche la controprova con il tampone molecolare per la conferma dei soggetti risultati positivi al test rapido”.


La “postazione tamponi mobile” dell’Ulss 3 Serenissima è a disposizione per ogni intervento che sia necessario svolgere in loco, quindi in particolare per gli istituti scolastici, ma anche ogniqualvolta sia necessario far giungere in una destinazione unica una squadra per un numero impegnativo di test: “Aggiungiamo anche questa modalità sottolinea il Direttore Generale Giuseppe Dal Ben – agli interventi all’interno delle scuole e ai tamponi effettuati nei Distretti e nei punti di ‘drive through’. La somma di questa diverse modalità operative ci consente di espletare tutte le verifiche che si rendono necessarie a fronte di un caso di positività nelle scuole, che in questa settimane hanno costituito e continuano a costituire un fronte di grande impegno per i nostri operatori”.

Edizioni