« Torna indietro

De Luca chiude asili nido e scuole materne e attacca una mamma: “La bimba piange? Le avrà dato latte al plutonio”

Nuova ordinanza del presidente De Luca che chiude le scuole materne e gli asili nido.

Nella diretta Facebook quasi quotidiana De Luca annuncia una nuova ordinanza che chiude anche le scuole materne e gli asili nido da lunedì 2 novembre fino a sabato 14 novembre. Confermata anche la chiusura delle scuole primarie e secondarie fino al 14 novembre, per le quali si procederà con la didattica a distanza. L’unica eccezione è per lo svolgimento di attività destinate agli alunni affetti da disturbi come l’autismo o diversamente abili, il cui svolgimento in presenza sarà valutato da parte dell’Istituto scolastico.

Confermata inoltre la sospensione delle attività didattiche e di verifica in presenza (esami e verifiche intercorso) nelle Università, fatta eccezione per quelle relative agli studenti del primo anno.

Il governato ha inoltre imposto a tutte le aziende di trasporto pubblico locale di modulare i servizi minimi essenziali per evitare il sovraffollamento dei mezzi.

Duro attacco di De Luca al Governo: “Perso tempo prezioso”

De Luca durante la diretta accusa il Governo, ed in particolare il ministro Azzolina, di non avere agito per tempo e di avere intraprese misure intermedie che di fatto non hanno risolto nulla. Per questo motivo respinge l’idea ventilata di un lockdown limitato alle sole città di Napoli e Milano, ma chiede che le misure intraprese siano di carattere nazionale.

In rete scoppia la polemica per una frase di De Luca

Un passaggio di De Luca, sempre al confine tra l’ironia tagliente e la satira quasi offensiva, ha scatenato le proteste in rete soprattutto delle mamme. Ecco le parole che hanno scatenato la bufera: “Ho visto un’intervista ad una mammina con una bella mascherina di tendenza, che raccontava della figlia in lacrime perché voleva andare a scuola per imparare a scrivere. Credo che sia l’unica bambina d’Italia che piange per andare a scuola. Questa povera figlia evidentemente è un OGM, cresciuta dalla mamma con latte al plutonio”.

Edizioni

x