« Torna indietro

San Vincenzo: Cosap, esenzione totale per i pubblici esercizi fino alla fine dell’anno

Il canone per l’occupazione di spazi e aree pubbliche sospeso per tutto il 2020.

Fino alla fine dell’anno, e dunque per tutto il 2020 compresi anche i mesi di gennaio, febbraio, marzo e aprile, i pubblici esercizi del Comune di San Vincenzo non verseranno il canone per l’occupazione di spazi e aree pubbliche (Cosap).

Una decisione deliberata dalla Giunta per dare un ulteriore segnale di vicinanza e sostegno alle attività produttive del territorio che, in questi mesi, stanno vivendo una fase molto complicata a causa del diffondersi del Covid-19.


L’applicazione del pagamento, dunque, oltre ad essere sospesa per gli esercizi di ristorazione, per la somministrazione di pasti e bevande (ristoranti, trattorie, tavole calde, pizzerie, birrerie ed esercizi similari) e per la somministrazione di bevande, latte, dolciumi, compresi i generi di pasticceria e gelateria e prodotti di gastronomia (bar, caffè, gelaterie, pasticcerie ed esercizi similari), è sospesa anche per esercizi di vicinato di prodotti alimentari, come panifici e botteghe gastronomiche, e altri esercizi di vicinato che siano titolari di concessione di suolo pubblico superiore ad un metro quadrato, poiché fino a tale misura sono già esenti.

Nella misura sono inclusi anche gli spettacoli viaggianti, nell’ambito di alcune aree definite e previste dalla delibera di Giunta n° 61 del 2019. Una sospensione che in parte coinvolge anche i titolari di concessione/ autorizzazione riguardanti l’utilizzo del suolo pubblico per l’esercizio del commercio su aree pubbliche (parcheggi mercato e fuori mercato), relativamente però al periodo 1 marzo-30 aprile 2020.


A coloro che avessero già corrisposto il canone verrà fornito un credito di pari importo, da far valere in occasione di nuove richieste o estendendo il periodo di sospensione fino al recupero del credito stesso.

«Si tratta di una misura – ha spiegato l’assessore allo sviluppo economico Massimiliano Roventini – che intende andare incontro ai pubblici esercizi del nostro territorio in un momento estremamente delicato e che si inserisce nell’ambito di quelle già proposte per sostenere il tessuto economico di San Vincenzo. Un ulteriore segnale di attenzione da parte dell’Amministrazione nei confronti di chi, ormai da mesi, sta affrontando una fase molto delicata».

Edizioni