« Torna indietro

porto la spezia

Contship punta i vettori globali e conferma gli investimenti sul terminal spezzino

Contship punta i vettori globali e conferma gli investimenti sul terminal spezzino

La Spezia – Aumentare la movimentazione di container nei propri terminal di oltre 1,8 milioni di Teu e raggiungere il 50% di bilanciamento tra volumi marittimi e continentali europei. Sono gli obiettivi che il gruppo Contship Italia, controllato dalla holding Eurokai, si pone entro il 2023. Nei piani industriali centralità è data all’impegno strategico sul terminal spezzino, il La Spezia Container Terminal (LSCT), sul quale sono previsti “ingenti investimenti”.

Contship: il progetto di sviluppo

Il progetto di sviluppo – ricorda Contship – partirà dal terminal Ravano, con la realizzazione di una nuova banchina di 524 metri di lunghezza, attrezzata con cinque gru di banchina, capaci di operare su 25 file di container.

La prima fase dello sviluppo di Lsct mira ad aggiungere 300 mila Teu all’attuale capacità di movimentazione e ad aumentare la quota del trasporto ferroviario dall’attuale 32% al 40% dei volumi movimentati”. Tra gli interventi programmati quelli relativi molo Fornelli, con l’aumento del pescaggio sul lato est (-15 metri) e ovest (-14) grazie a interventi sui fondali che saranno terminati dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale entro la fine dell’anno. Ciò permetterà al terminal “di accogliere le navi di nuova generazione con un tonnellaggio maggiore. Questo miglioramento supporterà immediatamente i clienti di Lsct, che potranno scalare il terminal con un carico maggiore, stimato in oltre 300/400 Teu addizionali per nave”.

Edizioni

x