« Torna indietro

Young businesswoman working at home.

Con Imprenditori e Cittadini Uniti basta sucidi

Leonardo Leone ha costituito un’associazione capace di offrire supporto concreto e gratuito a imprenditori, cittadini e liberi professionisti in difficoltà in questo periodo di crisi economica causata dalla pandemia.

Leonardo Leone ha costituito un’associazione capace di offrire supporto concreto e gratuito a imprenditori, cittadini e liberi professionisti in difficoltà in questo periodo di crisi economica causata dalla pandemia.

Con la nuova allerta coronavirus torna anche l’allarme suicidi legati agli effetti economici dell’emergenza sanitaria. Secondo L’Osservatorio ”Suicidi per motivazioni economiche” della Link Campus University, sono stati 25 gli imprenditori che hanno deciso di togliersi la vita  durante le settimane del lockdown forzato; 16 nel solo mese di aprile. A questi numeri, già di per sé significativi, vanno poi aggiunti anche quelli relativi ai tentati suicidi: 21 nelle sole settimane di lockdown. 

Una volta, tanti anni fa, pensai anch’io ad un gesto estremo: avevo perso tutto, mi sentivo solo e credevo non valesse più la pena vivere”, racconta Leonardo Leone, l’imprenditore che ha deciso di mettere a disposizione di tutti le sue esperienze e le sue tecniche di successo in corsi di formazione.

Disponibilità e sensibilità che trovano conferma nell’ideazione e costituzione dell’Associazione Cittadini e Imprenditori Uniti: Uno spazio di condivisione per imprenditori, cittadini e autonomi a partita IVA, appunto, dove ciascuno potrà dare e ricevere consigli ed essere costantemente in contatto con esperti di tutta Italia, pronti ad intervenire con soluzioni personalizzate atte ad affrontare e superare il momento di crisi.

Perché non tutti siamo in grado di rialzarci autonomamente e la pandemia sta dando la mazzata finale ad un sistema economico che aveva già un piede nella fossa. Solo unendo le forze si possono cambiare le cose. Basta vittime e saracinesche abbassate”, afferma Leone.

No manifestazioni in piazza e flash mob, dunque. L’Associazione Imprenditori e Cittadini Uniti offre un supporto concreto e gratuito mettendo a disposizione i migliori commercialisti, avvocati, ragionieri, economisti e ogni professionista utile, a seconda del settore, con sedi in ogni città italiana, incontri, meeting e una costante formazione. 

Garantisco il mio impegno, e quello dei centinaia di professionisti iscritti, perché cose del genere non accadano mai più” assicura Leonardo Leone convinto che “un imprenditore può cambiare la sua vita, tanti imprenditori possono cambiare l’economia dell’Italia e la prospettiva futura”.  Aderire all’associazione, che solo nel gruppo Facebook conta quasi 50 mila membri,   è semplice e gratuito e vi si accede attraverso il sito www.imprenditoriuniti.com

Edizioni