« Torna indietro

ultras genoani

Genoani contro laziali, indagati 11 ultras rossoblu

Genoani contro laziali, indagati 11 ultras rossoblu

Genova – Undici ultras del Genoa, dei gruppi Carruggi e 5 Rosso, sono stati indagati dalla Procura di Genova, che ha chiuso le indagini, per il pestaggio di quattro giovani tifosi della Lazio avvenuto nel centro storico di Genova la notte del 22 febbraio, il giorno prima del match Genova-Lazio conclusosi poi con la vittoria dei biancocelesti. L’accusa è di lesioni aggravate.

Le indagini della Digos, agli ordini del dirigente Riccardo Perisi, avevano portato al riconoscimento di undici tifosi, tra cui una donna, di età compresa tra 24 e 52 anni, indagati in concorso. Uno di loro è anche imputato del porto di armi ed oggetti atti ad offendere

Genoani contro laziali: la ricostruzione dei fatti

Secondo quanto ricostruito dalla Digos la prima aggressione è avvenuta lungo via San Donato: due supporter della Lazio sono stati inseguiti e poi massacrati a calci, pugni e cinghiate tanto che uno dei due è finito in ospedale con una prognosi di 39 giorni.

Dopo alcuni minuti un altro tifoso è stato accoltellato a una gamba nel centro storico, tra vico degli Indoratori e via di Scurreria, da un altro gruppo di ultras del Genoa, tra cui una donna. Dalle indagini è emerso che gli aggressori avevano programmato i raid già da qualche giorno, e si erano tenuti in contatto sia immediatamente prima, sia durante le aggressioni.

La procura ha chiuso le indagini nei giorni scorsi e ha notificato gli avvisi.

Edizioni