« Torna indietro

Sezze, prolungamento della didattica a distanza: il sindaco prende tempo

Il dibattito scatenatosi in paese sul rientro o meno dei ragazzi a scuola, dopo due settimane di didattica a distanza, e soprattutto il dato, diffuso nel pomeriggio dalla Asl, che ha comunicato come sul territorio di Sezze siano stati 29 i nuovi contagi da sars cov2, ha inevitabilmente richiamato l’attenzione anche del sindaco del comune lepino Sergio Di Raimo.

Affidando il suo pensiero alla pagina facebook del comune, il primo cittadino ha comunicato che: “È un periodo difficile e qualsiasi decisione si possa prendere è criticabile: da una parte la volontà di assumere provvedimenti che contribuiscano a ridurre i contatti sociali e, di conseguenza, i contagi; e certamente la sospensione della didattica in presenza riduce di molto i contatti sociali e quindi i contagi.

Dall’altra parte la necessità di garantire una didattica in presenza, certamente migliore di quella a distanza, e di creare meno disagi possibili ai bambini e ai genitori.

Entro domenica mattina prenderò la decisione facendo la sintesi delle volontà dei consiglieri comunali e dei pareri espressi dalle Dirigenti scolastiche.

Vi ringrazio per la pazienza”.

Di Raimo, quindi, non vuole essere avventato, e soprattutto ha chiaramente espresso la volontà di prendere una decisione collegiale anche se poi, alla fine, l’atto che chiuderà eventualmente le scuole per un altro periodo di tempo recherà la sua firma.

Edizioni

x