« Torna indietro

Nasce “La Stanza rosa” di Sasso Marconi (BO)

Nasce “La Stanza rosa” di Sasso Marconi (BO), realizzata nell’ambito di un progetto condiviso da Comando Provinciale Carabinieri di Bologna e Città Metropolitana di Bologna.

Nasce “La Stanza rosa” di Sasso Marconi (BO), realizzata nell’ambito di un progetto condiviso da Comando Provinciale Carabinieri di Bologna e Città Metropolitana di Bologna.

Terminati i lavori di realizzazione, è da oggi operativa la Stanza rosa della Stazione Carabinieri di Sasso Marconi (BO). Si tratta di uno spazio protetto, dove tutte le vittime di violenza, donne, minori e persone fragili possono ricevere accoglienza e denunciare, con la massima riservatezza e nel modo meno traumatico possibile, le violenze e i maltrattamenti subiti.

Realizzata nell’ambito di un progetto condiviso da Comando Provinciale Carabinieri di Bologna e Città Metropolitana di Bologna, finalizzato all’apertura di una Stanza Rosa in tutte le Unioni di Comuni del bolognese, la Stanza rosa di Sasso Marconi si propone come la struttura di riferimento per il territorio dell’Unione Reno Lavino Samoggia: un luogo, dove tutelare la dignità delle persone più esposte a violenza e abusi.

Alla realizzazione della Stanza rosa di Sasso Marconi hanno partecipato il Comando Provinciale Carabinieri di Bologna, che ha messo a disposizione gli spazi, Fondazione IKEA, che ha fornito gli arredi, e l’Amministrazione comunale, che ha effettuato gli interventi edilizi necessari per l’allestimento del locale e acquistato i dispositivi audiovisivi di cui è dotata la stanza.

Edizioni

x