« Torna indietro

Porto di Salerno, ritrovata una bomba risalente alla Seconda Guerra Mondiale

I Palombari del Nucleo S.D.A.I. di Napoli, dal 23 al 24 novembre, hanno condotto delle delicate operazioni nel porto di Salerno finalizzate al recupero di una bomba risalente alla Seconda Guerra Mondiale, ritrovata durante i lavori di dragaggio delle acque per l’ampliamento della rada principale. L’operazione è stata condotta nel pieno rispetto dell’ecosistema marino.

Si tratta di una bomba d’aereo da 100 libbre che giaceva a circa 14 metri sott’acqua. L’ordigno, dopo essere stato imbracato e recuperato con palloni di sollevamento, è stato rimorchiato e posizionato in una zona di sicurezza individuata dall’Autorità Marittima. Sono poi state avviate le necessarie operazioni finalizzate a neutralizzare la bomba.

Edizioni

x