« Torna indietro

Von der Leyen chiede durezza. “Sul Covid non abbassare la guardia”

Non dobbiamo ripetere gli stessi errori della prima fase della pandemia. Lo dicono un po’ tutti, anche il nostro Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che è stato rigido sulle aperture chieste per il periodo natalizio, stazioni sciistiche comprese. Lo ha detto anche la presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen: “Un rilassamento troppo celere ed eccessivo delle misure diventa un rischio per una terza ondata dopo Natale”.

“Settimane fa io dicevo che questo Natale sarà diverso, ma questo sarà anche un modo di dimostrare solidarietà agli altri Stati membri”. Nel frattempo, tremila morti al giorni nell’Unione Europea danno il polso di quanto ancora lontana sia la soluzione sulla pandemia. “Il Covid-19 è stata la prima causa di morte la scorsa settimana – ha aggiunto la presidente della Commissione Ue – Gli ospedali restano sotto stress e in alcune regioni anche i reparti di terapia intensiva sono sopraffatti”.

Non manca la speranza, ha anche detto, che i primi cittadini possano essere vaccinati a dicembre, sempre che si sia pronti con siringhe e personale qualificato, oltre a una buona distribuzione del vaccino che sarà tema essenziale per il successo dell’operazione.

“Gli Stati membri devono approntare la logistica per la consegna di centinaia di milioni di dosi di vaccinazioni, perché questo è il nostro biglietto per uscire dalla pandemia” ha concluso.

x