« Torna indietro

Spese straordinarie Covid, l’Argentina tasserà i patrimoni

L’Argentina tasserà i patrimoni. Con oltre un milione e mezzo di contagiati e 40mila vittime dovute alla pandemia, il governo argentino ha pensato di far sostenere le spese straordinarie dovute all’emergenza sanitaria alle persone che più hanno. Si tratta di una tassa unica che la Camera del Paese sudamericano ha già approvato a novembre.

L’incasso previsto sulla tassazione dei milionari, che sono oltre 10mila in Argentina, dovrebbe essere superiore ai tre miliardi di euro: il 2% sui patrimoni fino a 3 milioni di euro e il 3,5% su quelli che arrivano fino a 30 milioni. Per chi ha beni all’estero sarà un salasso, si parla del 50% d’imposizione, a meno che non rimpatri i capitali e allora arriverebbe lo sconto.

I soldi raggranellati verranno spesi sia per l’acquisto di attrezzature mediche che per finanziare il tessuto produttivo delle piccole e medie imprese, ma anche per i progetti di ricerca sul gas e per borse di studio. L’Argentina è uno dei Paesi più colpiti dalla pandemia, con soli 45 milioni di abitanti è stato il quinto Paese a raggiungere la cifra-simbolo di un milione di contagiati. Adesso le misure promosse da Maximo Kirchner, figlio della vicepresidente argentina Cristina.

x