« Torna indietro

Rapina ai Colli Aminei con pistola giocattolo, il commerciante se ne accorge e mette i ladri in fuga

La coppia è stata localizzata con il servizio di videosorveglianza cittadino.

Ieri mattina gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale sono intervenuti ai Colli Aminei per un tentativo di rapina presso una cartoleria.

Un uomo armato di pistola, insieme ad una complice, avevano minacciato il titolare dell’esercizio commerciale, intimandogli di consegnare l’incasso.

Il commerciante si è accorto che si trattava di un’arma giocattolo priva del tappo rosso, quindi si è rifiutato di consegnare il denaro riuscendo a mettere in fuga i “Bonnie e Clyde” napoletani piuttosto sprovveduti.

Il commerciante ha fornito una descrizione dei rapinatori agli agenti che, supportati dai Falchi della Squadra Mobile, sono riuscita a rintracciare i due malviventi con l’aiuto del sistema di videosorveglianza della città a via Santi Quaranta.

La donna è stata subito fermata, mentre l’uomo dopo essersi libero della pistola ha provato a nascondersi in un basso di via Felice Cavallotti. Dopo un’accesa colluttazione, è stato bloccato.

Nella sua auto sono stati rinvenuti un computer ed uno smartphone, risultati rapinati poco prima presso uno studio legale in vico Tarsia. S.C., 42enne napoletano con precedenti penali e A.G., 40enne napoletana, sono stati arrestati per tentata rapina e ricettazione in corso.

Nei confronti dell’uomo sono scattate anche le accuse di rapina, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

Edizioni

x