« Torna indietro

Zalando, l’ad lascia per “dare priorità” alla carriera della moglie

“Sento che è tempo di dare alla mia vita una nuova direzione”. Così, con semplicità e chiarezza, Rubin Ritter, amministratore delegato di Zalando, il numero uno tra i rivenditori di moda online, ha annunciato che si dimetterà con grande anticipo dalle sue mansioni non per intraprendere nuove avventure imprenditoriali ma per, verosimilmente, occuparsi della casa.

“Voglio che la carriera di mia moglie abbia la priorità” ha commentato. Un gesto nobile per un uomo in carriera, che in pochi hanno il coraggio di fare. Ritter il prossimo anno lascerà Zalando (14mila dipendenti, 100 milioni di utile e una crescita ancora in corso) con due anni di anticipo sul contratto.

Anche Zalando ha approvato la decisione dell’attuale ad, anche se nel consiglio d’amministrazione della società siedono solo uomini. Ritter è stato il primo a pubblicare un rapporto sull’inclusione nel lavoro, e nell’occasione ha commentato che le diversità sono un’opportunità piuttosto che una sfida. 

Edizioni

x