« Torna indietro

Turchia, nuove sanzioni Ue. Per Ankara sono “faziose e illegali”

Nuove sanzioni contro la Turchia da parte dell’Unione Europea. Colpiranno persone e società del Paese asiatico e seguono a quelle già prese per le perforazioni illegali in cerca di gas nel Mediterraneo orientale, azione che aveva fatto temere addirittura un confitto con la Grecia appena poche settimane fa.

“Una decisione faziosa” secondo il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, ma sempre poco per alcuni partner Ue, tra cui la Germania, che avrebbe voluto un “avvertimento” più duro. “L’Unione Europea resta impegnata a difendere i suoi interessi e quelli dei suoi Stati membri, nonché a sostenere la stabilità regionale – si legge nelle motivazioni della decisione – A tale riguardo, il Consiglio europeo invita ad adottare una lista aggiuntiva sulla base della sua decisione dell’11 novembre 2019 concernente misure restrittive”.

Ma la situazione non si ferma e il dossier su Ankara sarà in prima vista sui tavoli di Bruxelles nei prossimi mesi. Erdogan, che sta provando in tutte le maniere a irretire l’Europa, ha messo il dito nella piaga: “Il vertice Ue che si è tenuto ieri non ha soddisfatto le aspettative di alcuni Paesi, perché le loro aspettative non erano giustificate. I Paesi Ue di buon senso hanno sventato il piano contro di noi”. 

x