« Torna indietro

Polizia di Gallipoli, auguri speciali a due 95enni e al piccolo Salvatore

Piccoli gesti di solidarietà per degli auguri speciali all’insegna di alcuni messaggi dal motto “esserci sempre”, in occasione di un Natale che avrà sicuramente un significato più profondo rispetto agli anni passati. Sarà un Natale particolare, diverso dagli altri, ma non per questo privo di spirito di solidarietà e calore umano. Con questo intento, nei giorni scorsi i poliziotti del Commissariato della Polizia di Stato di Gallipoli, nel rispetto delle misure anticovid, hanno dedicato degli auguri speciali, augurando un Sereno Natale a due “giovani” ultranovantenni e ad un bambino di 5 anni che, per un motivo o per un altro, con le loro storie hanno scaldato i cuori dei poliziotti

Auguri speciali della Polizia, le tre storie

Le storie che hanno portato gli agenti a dedicare questi tre auguri speciali sono diverse tra di loro, ma a loro modo unite da un unico filo conduttore: la solidarietà. 

Nonna Cosima, di 95 anni, che l’anno scorso, a causa di un momentaneo impedimento fisico, non poté partecipare all’iniziativa di solidarietà organizzata dal Commissariato della Polizia di Stato di Gallipoli e non poté raggiungere i coetanei per trascorre un momento in compagnia. Così, la Polizia, decide di farle la sorpresa andando a trovarla in casa, consegnandole un piccolo dono e facendole gli auguri per le festività da parte della Polizia di Stato. Quest’anno nonna Cosima, più in forma che mai, ha ricevuto l’augurio di buone festività da parte della Polizia di Stato che ha ringraziato con un dolce sorriso e con un affettuoso ringraziamento per quello che i poliziotti ogni giorno dell’anno fanno per la collettività.

Nonno Giuseppe, anche lui di 95 anni, lo scorso 19 marzo, festa del papà e di San Giuseppe,  avrebbe voluto tanto festeggiare il proprio onomastico con i propri figli e parenti ma il lockdown, dovuto all’incremento della curva epidemiologica di quel periodo, glielo ha, purtroppo, impedito. I poliziotti, saputo di questo rammarico, hanno pensato di fargli visita regalandogli, sempre con le dovute cautele previste dai protocolli sanitari, un momento speciale in compagnia della Polizia, con la speranza di aver compensato il dispiacere del mancato onomastico. Entrambi i giovani ultranovantenni stanno affrontando con grande forza psicologica e buon senso questo brutto momento connesso alla pandemia e sono da esempio per tutti noi e meritavano questi auguri speciali

Salvatore, un simpatico bimbetto di 5 anni, che una sera di novembre, mentre giocava con il cellulare della madre, involontariamente compose il 113 e da lì nacque una piacevole, seppur breve, conversazione con l’operatore della sala operativa del Commissariato della Polizia di Stato di Gallipoli. I poliziotti hanno così pensato di ricambiare il gesto, andando a trovarlo di sorpresa in casa e portandogli un piccolo dono in ricordo di questa visita speciale che lo ha colpito così tanto da esprimere il desiderio di fare il poliziotto da grande! Auguri speciali anche per lui.

Edizioni

x