« Torna indietro

Juve, sconfitta shock con la Fiorentina in casa (0-3)

Sarà stata la sentenza, che nel pomeriggio ha tolto i tre punti guadagnati a tavolino per la gara non giocata contro il Napoli. O forse un calo di tensione dopo una vittoria, quella di Parma, in cui sembrava che Pirlo avesse finalmente dato un’identità alla squadra. La realtà è che la Juventus ieri è caduta fragorosamente davanti al proprio pubblico e neanche con le prime della classe.

La sconfitta è stata ad opera della Fiorentina, che fino all’altroieri era una squadra in crisi e con un futuro più che difficile. Oggi il distacco dei bianconeri dalla vetta si fa pesante, certo non una missione impossibile colmare il distacco da Inter e Milan ma certo altre battute a vuoto non sono ammesse.

Ieri la Fiorentina, che attendeva questa vittoria da 4 anni, dal 2-1 in casa del gennaio 2017, è passata allo Stadium per 3 a 0. Pirlo ha messo da parte Kulusevski e ha dovuto rimunciare a Rabiot, inserendo Ramsey a destra. Al terzo minuto i viola già in vantaggio: Ribery ha lanciato Vlahovic che ha insaccato sul filo del fuorigioco.

Al 18esimo la svolta della partita, con l’espulsione di Cuadrado per un fallaccio su Castrovilli. Kouamé nella ripresa ha segnato il secondo gol e Caceres alla fine ha chiuso i conti. Pirlo ha parlato di “approccio sbagliato”. Ma in quanto a mentalità c’è ancora molto da fare in casa Juve.

Edizioni

x