« Torna indietro

Ue-Cina, storico accordo commerciale. Ci sono voluti 7 anni

Un nuovo futuro di cooperazione, un accordo “ambizioso sull’accesso al mercato, sulla parità di condizioni e lo sviluppo sostenibile”, il migliore “che la Cina abbia mai concordato con un Paese terzo” così l’ha definito il commissario del Commercio dell’Unione europea, Valdis Dombrovskus. Ue e Cina, dopo 7 anni di trattative, hanno un documento comune su investimenti e merci.

Proprio nell’anno che sta terminando la Cina è diventata il primo partner commerciale della Ue. Nei primi 9 mesi dell’anno ha aumentato le sue esportazioni verso l’Unione del 4,5% per 280 miliardi di euro. Il nostro export verso il gigante asiatico si attesta invece a 145 miliardi (l’Italia è il quarto partner commerciale Ue). E’ un interscambio commerciale superiore, per la prima volta, a quello con gli Stati Uniti.

L’accordo è stato annunciato dalla presidente della Commissione Europea, Ursula Von Der Leyen e dal presidente del Consiglio Ue, Charles Michel, dopo aver parlato in chat con il presidente cinese Xi Jinping (che ha commentato: “Il patto dimostra la fiducia e la determinazione della Cina nello sviluppo di una maggiore apertura esterna”), presenti la cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente francese Emmanuel Macron.

Tra i punti dell’accordo la possibilità per le nostre aziende di lavorare in Cina in molti settori senza l’obbligo di creare una joint venture con un’azienda cinese. In settori come l’assistenza sanitaria privata, i servizi cloud e i servizi finanziari ci si muoverà più liberamente.

x