« Torna indietro

SAN DONA’ CHIEDE SOSTEGNO PER PETRINJA

“La vicinanza a Petrinja, in Croazia, epicentro del terremoto del 29 dicembre, deve tradursi in azione concreta”, così l’Assessore ai Progetti Europei e alla Rigenerazione urbana Daniele Terzariol.

“La vicinanza a Petrinja, in Croazia, epicentro del terremoto del 29 dicembre, deve tradursi in azione concreta”, così l’Assessore ai Progetti Europei e alla Rigenerazione urbana Daniele Terzariol. 

San Donà di Piave, dal 2016 al 2018, ha lavorato fianco al fianco di Petrinjia ed altre nove città di nove diversi paesi europei sui temi della rigenerazione urbana, in quanto capofila del progetto “City centre doctor”. Il gruppo di scambio delle città, di circa trenta persone, costituitosi nel corso del biennio, ha stretto reti d’amicizia e di lavoro con proficui scambi di collaborazione, che ancora oggi perdurano. “Le reti Urbact ed i progetti europei si basano sui valori di solidarietà e unione e accrescono la conoscenza reciproca basata su radici comuni. Il terremoto che ha colpito Petrinja ha causato la devastazione del centro città e dei villaggi vicini; non possiamo stare fermi senza supportare fattivamente le persone che abitano quei luoghi”, continua Daniele Terzariol. 

L’amministrazione, per il tramite dei contatti ancora attivi con Petrinja e ANCI, lancia quindi un appello a tutte le città italiane che hanno partecipato o ancora stanno partecipando al programma Urbact, da estendere anche a tutti i Comuni e alle ANCI regionali di riferimento, finalizzato ad una raccolta fondi, diretta sul conto municipale del Comune di Petrinja. 

“Petrinja è ormai una città sorella con la quale abbiamo collaborato fattivamente per la rigenerazione del suo centro e ora ha bisogno del supporto di noi tutti al fine di rendere il più veloce possibile la ricostruzione e il sostegno della cittadinanza, investita dal terremoto di due giorni fa”, così Andrea Cereser, Sindaco di San Donà di Piave. I danni sono ingenti e riguardano le strade, la rete elettrica, i ponti d’accesso al comune, le case civili e gli edifici pubblici e il peggioramento delle condizioni meteo aggrava una situazione già precaria. 

L’invito dell’amministrazione è quello di diffondere il più possibile, per il tramite dei canali tradizionali e dei social istituzionali di tutti i municipi italiani e delle ANCI di riferimento gli estremi del conto su cui poter effettuare una donazione.

Conto: Grad Petrinja – Donacije
Banca: HPB
IBAN: HR28 2390 0011 5001 9806 9
SWIFT: HPBZHR2X

Edizioni

x