« Torna indietro

san silvestro

Nella notte di San Silvestro perde 3 dita e un occhio. Indagano i carabinieri

La notte di San Silvestro

Quella che doveva essere una festa per “cacciare” un anno foriero di brutte sventure e accogliere il nuovo anno si è trasformata in una vera tragedia.

E’ infatti accaduto a Solofra, dove un ragazzo come tanti, un 16enne che maneggiando un petardo nella notte di San Silvestro è rimasto irrimediabilmente ferito.

Prima la corsa all’ospedale Moscati di Avellino per i primi soccorsi e poi il trasferimento al Pellegrini di Napoli.

Il ragazzo ha subito l’amputazione di tre dita della mano sinistra e non è stato possibile salvargli l’occhio destro.

A quanto pare, davvero troppo gravi le lesioni causate dall’esplosione del petardo che il giovane aveva acceso sul balcone di casa nell’ultima notte del 2020.

Adesso, i carabinieri della compagnia di Solofra, stanno ancora accadendo sull’accaduto, e perciò hanno acquisito la documentazione clinica e hanno interrogato a lungo i genitori del minore, per verificare eventuali responsabilità.

Tra le varie ipotesi anche un eventuale malfunzionamento del petardo e quindi un difetto intrinseco. Tutto al vaglio degli inquirenti.

Attendiamo fiduciosi.

Edizioni

x