« Torna indietro

Scoperto il ladro di Buckingham Palace. Vendeva i cimeli reali in eBay con il suo vero nome

Per anni un emulo di Arsenio Lupin ha trafugato di tutto a Buckingham Palace. Onorificenze, lettere autografate dei Reali, orologi e penne, addirittura pigiami. L’hanno preso, è un inglese di origini italiane, si chiama Adamo Canto. Il 37enne però di Lupin ha veramente poco. La merce trafugata veniva per lo più venduta da lui personalmente, nome e cognome veri, sulla piattaforma online eBay. E’ stato un gioco da ragazzi trovarlo, arrestarlo e successivamente condannarlo a otto mesi di carcere.

Un altro dettaglio ha colpito i giudici. Non solo Canto vendeva con il suo vero nome, ma a prezzi incredibilmente bassi e fuori mercato. E’ probabile che abbia contratto dei debiti e così abbia cominciato a trafugare il cellulare del principe Andrea, le foto ufficiali di Trump a Londra l’anno scorso, onorificenze varie, oggettistica di tutti i tipi, per un valore complessivo, hanno stimato nelle indagini, di 110mila euro. Canto, che è stato prima alle cucine poi al catering di Buckingham Palace, ci ha guadagnato poco.

Lo stesso giudice che l’ha condannato ha parlato di lui come “un ladruncolo non troppo sofisticato”. Gli ha dato insomma del dilettante. La stessa personalità di Canto non coincide con quella di un criminale. Incensurato, prima della perentesi alla Lupin ha assistito, in Yorkshire dove viveva, anziani malati di Alzheimer. Un buono e un ingenuo, così l’hanno condannato a soli 8 mesi.

x