« Torna indietro

Joe Biden

L’Fbi rivela: “Fans di Trump pronti ad attaccare”. Stati Uniti sull’orlo dell’abisso

Gli Stati Uniti vivono la peggiore stagione della propria storia democratica. C’è il neopresidente eletto, Joe Biden, che deve ancora giurare, verosimilmente il 20, e c’è un presidente uscente, Donald Trump, che fa di tutto per sovvertire il voto popolare. L’Fbi ha lanciato un doppio allarme: in questi giorni c’è il rischio che i 50 Parlamenti Usa siano attaccati dai fanatici che hanno già colpito il Congresso, una miscela esplosiva di fans del tycoon, estrema destra, complottisti e pagliacci vari, ma pericolosi; e che Joe Biden possa essere colpito in un attentato, anche se dichiara di non avere paura di questi tentativi di sovvertimento dello Stato: “Non ho paura di giurare all’esterno, siamo stati informati”.

La Guardia Nazionale schiererà almeno 15mila agenti pronti a tutto. Anche la vice di Biden, Kamala Harris, e la presidente della Camera, Nancy Pelosi, sarebbero a rischio.

Il Paese che ha voluto insegnare la democrazia a mezzo mondo è a rischio implosione. I fanatici parlano di “insurrezione armata” se il vice di Trump, Mike Pence, invocasse il 25esimo emendamento, quello che lo manda a casa prima del tempo. Ma la Camera procederà forse comunque all’impeachment di Don (“una minaccia imminente alla Costituzione e alla democrazia americane” secondo la speaker, Nancy Pelosi). “Mentre trascorrono i giorni, l’orrore per l’assalto alla nostra democrazia perpetrato dal presidente si intensifica e per questo c’è bisogno di un’azione immediata” ha aggiunto la Pelosi.

Edizioni

x