« Torna indietro

scippo

Chiese il “pizzo” per la realizzazione di opere stradali a San Giuseppe Vesuviano, arrestato uomo del clan Fabbrocino

Gli atti estorsivi risalgono a febbraio 2019, nel mirino un imprenditore della zona.

In mattinata a San Giuseppe Vesuviano la Squadra Mobile della Questura di Napoli ha arrestato Mario Casillo, classe ’73, gravemente indiziato di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso.

Secondo le indagini, supportate dall’analisi dei sistemi di videosorveglianza e dalla verbalizzazione di persone informati sui fatti, Casillo (già condannato per reati della stessa natura nell’ambito di precedenti indagini relative al clan Fabbrocino) sotto la minaccia di un’arma da fuoco aveva chiesto il “pizzo”, nel febbraio del 2019, ad un imprenditore impegnato nella realizzazione di alcune rotonde stradali a San Giuseppe Vesuviano, lavori finanziati con fondi della Città Metropolitana.

Nel corso delle stesse indagini è stato condannato, per episodi dello stesso tenore e nel medesimo periodo di tempo, Luigi Gargiulo, indagato in concorso con Casillo per i fatti estorsivi indicati.

Edizioni

x