« Torna indietro

Covid, bollettino 13 gennaio in Sicilia: Catania e Palermo prossime “Zone rosse”? Sicilia ancora seconda per incremento dei contagi

Covid, bollettino 13 gennaio in Sicilia: Catania e Palermo prossime “Zone rosse”? Sicilia ancora seconda per incremento dei contagi

Il trend dei casi non rallenta e sono chiare le dichiarazioni che il Presidente Musumeci ha rilasciato a Tgcom 24: “Sono d’accordo col ministro Speranza, si rischia di vanificare l’aspettativa per la campagna di vaccinazione”.

Che poi, continua: “Ieri (ma anche oggi si confermano n.d.r.) in Sicilia sono stati registrati 1913 nuovi contagi, oltre ai 40 decessi che sono una sconfitta per tutti. Si è ripresentato il fenomeno dell’assembramento, crediamo nelle prossime ore di potere adottare misure più stringenti”. Gli fa eco il sindaco Leoluca Orlando che, per la verità, aveva già chiesto nei giorni scorsi che Palermo fosse dichiarata “Zona rossa”

I dati del Bollettino di oggi

Secondo i dati del Ministero della Salute, nelle ultime 24 ore, in Sicilia si sono diagnosticati 1.969 nuovi casi di coronavirus (ieri erano 1.913). Si devono registrare 36 persone decedute. 10.542 i tamponi effettuati che confermano ancora un alto tasso di positività altissimo.

43.098 persone restano in isolamento domiciliare. In ospedale sono ricoverati 1.371 pazienti di cui 208 in Terapia Intensiva (ieri erano 209).

1.294 sono le persone guarite.

La distribuzione per provincia. Catania 557 casi, 445 Palermo, 380 Messina, 218 Siracusa, 124 Trapani, 79 Agrigento, 71 Caltanissetta, 62 Enna, 33 Ragusa.

I vaccinati in Sicilia. Sono 69448 i siciliani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino. Le scorte assegnate al momento alla nostra Regione sono 125485 dosi di farmaco che portano la percentuale di somministrazione al 55,3%. In Italia hanno ricevuto la prima dose del vaccino 800730 persone.

La situazione in Italia. Sono 15.774 i nuovi contagi da coronavirus diagnosticati – nelle ultime 24 ore – nel nostro Paese. 175.429 i tamponi eseguiti. Si deve registrare, anche oggi, un numero alto di persone decedute, 507. Il tasso di positività scende al 9%. La Sicilia è sempre seconda per incremento, anche oggi, tra le regioni italiane.

Edizioni

x