« Torna indietro

La Scuola Superiore di Catania “ospita” Petra Rudolf, presidente della European Physical Society

La Scuola Superiore di Catania “ospita” Petra Rudolf, presidente della European Physical Society


L’incontro online, nell’ambito dei “Colloquia”, è in programma venerdì 15 gennaio alle 17,30 sulla piattaforma Microsoft Teams
 
Sarà Petra Rudolf, presidente della European Physical Society e docente di Fisica sperimentale dello stato solido all’Università di Groninga in Olanda, il primo ospite del 2021 della Scuola Superiore di Catania nell’ambito dei “Colloquia”, i seminari interdisciplinari con scienziati e personalità di alto profilo aperti all’ateneo e al territorio.
L’incontro dal titolo “A PhD is not enough…How to prepare for a career in academia” è in programma venerdì 15 gennaio, alle 17,30, online sulla piattaforma Microsoft Teams, e sarà aperto dalla presidente della Scuola Superiore di Catania, la prof.ssa Maria Rosaria Maugeri, e dal rettore Francesco Priolo.
Nel corso dell’incontro – moderato dalla prof.ssa Maria Grazia Grimaldi, direttrice del Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Catania – la docente di Fisica sperimentale si soffermerà sulle tappe che un giovane ricercatore deve raggiungere nel periodo post-dottorato tra produzione scientifica, attività didattica e ricerca. Oltre all’attività di ricerca, infatti, la prof.ssa Rudolf è da sempre impegnata nella diffusione della conoscenza su come i pregiudizi influiscono sulle carriere scientifiche e su come mitigare queste influenze tramite programmi di azione positiva.
Petra Rudolph, originaria di Monaco di Baviera, ha studiato Fisica all’Università di Roma “La Sapienza”, dove si è specializzata in Fisica dello stato solido, e attualmente è membro dell’Accademia Tedesca di Scienza e Ingegneria, della Società Italiana di Fisica, dell’Istituto di Fisica, della Dutch Physical Society e dell’American Physical Society.
I suoi campi di ricerca riguardano principalmente la Fisica della materia condensata e la Scienza delle superfici, in particolare motori molecolari, solidi 2D, film sottili organici e ibridi inorganico-organici. Per il suo lavoro sui motori molecolari ha ricevuto il Premio Descartes 2007 della Commissione Europea e nel 2013 è stata nominata ufficiale dell’Ordine di Orange Nassau dalla regina Beatrice dei Paesi Bassi.
 
Link per partecipare al Colloquium
 

Edizioni

x