« Torna indietro

Giornata della Memoria, da Palazzo Carafa bandiere a mezz’asta e ricordo musicale

Il 27 gennaio 2021 ricorre la consueta ed importantissima Giornata della Memoria e, pur in un contesto di limitazione delle pubbliche manifestazioni, il Comune di Lecce intende “ricordare la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati”, come prescritto dalla legge istitutiva della Giornata della Memoria. Pertanto, le bandiere italiana, europea e della città, saranno esposte a mezz’asta e alle ore 12 dagli altoparlanti su Piazza Sant’Oronzo saranno trasmessi su proposta della consigliera Natasha Mariano Mariano di Lecce Città Pubblica brani musicali in ricordo delle vittime della Shoah. In particolare, saranno suonate “El Male Rahamim” di Jordi Savall (Inno alle vittime di Auschwitz) e dalla colonna sonora del film Schindler’s List il “tema” di John Williams. Questa l’iniziativa del Comune di Lecce per ricordare quei tragici fatti, un’iniziativa che segue quelle di altri comuni italiani in tutte le modalità.

Giornata della Memoria, le dichiarazioni del sindaco Salvemini

La memoria della Shoah e l’omaggio a quanti in quel disperato contesto storico seppero trovare in sé stessi umanità e coraggio per sostenere e salvare i perseguitati sono un dovere civico – dichiara il sindaco di Lecce Carlo Salvemini – autorevoli testimoni e vittime di quella tragedia, tra cui la nostra concittadina onoraria Liliana Segre, continuano a spendersi per trasmetterci i valori fondamentali che occorre perseguire perché la nostra Europa a non ripeta i tragici errori del Novecento. La tolleranza, il rispetto dell’altro, il rifiuto della discriminazione, l’equilibrio nel dibattito pubblico, in particolare in momenti drammaticamente segnati dalla crisi economica e dalle paure verso il futuro, sono al centro di questa giornata. Valori da onorare sempre, perché la lezione del secolo scorso non sia vana”. Numerose sono anche le iniziative della Regione Puglia per ricordare la Giornata della Memoria.

Edizioni

x