« Torna indietro

Parte la sperimentazione Atac-Moovit

Dopo aver effettuato l’aggiornamento dell’app – viene spiegato in una nota – all’interno di Moovit gli utenti del trasporto pubblico possono da oggi visionare tre gradi di riempimento dei mezzi di superficie: posti disponibili, poco affollato e capienza limitata.

L’app per la mobilità urbana, già utilizzata da oltre 950 milioni di persone, che propone i dati in tempo reale sull’affluenza a bordo. Tredici le aree metropolitane coinvolte nel mondo: tra queste Roma, New York e Singapore.

Dopo aver effettuato l’aggiornamento dell’app – viene spiegato in una nota – all’interno di Moovit gli utenti del trasporto pubblico possono da oggi visionare tre gradi di riempimento dei mezzi di superficie: posti disponibili, poco affollato e capienza limitata.

Il tasso di affollamento del mezzo si basa sulle normative dei recenti DPCM, la capienza limitata viene dunque indicata quando l’affluenza a bordo è prossima al 50% dei posti in piedi e a sedere disponibili.
Il dato – prosegue la nota – verrà reperito da Moovit con i contapasseggeri digitali presenti a bordo dei bus della nuova flotta ‘+Bus xRoma’ e indicherà una stima di massima del riempimento del mezzo. Il dato in questa prima fase sarà dunque disponibile per un numero selezionato di mezzi su strada – circa 400 – e sarà oggetto di verifiche tecniche per controllarne la piena affidabilità.
“Si tratta di un test provvisorio che, nel corso dei giorni, prevede l’acquisizione dagli stessi utenti di un feedback sul gradimento dell’iniziativa e sull’attendibilità del dato visionato all’interno dell’app rispetto a quanto riscontrato a bordo. I risultati del test e dei feedback verranno comunicati nel corso del mese di marzo, quando verrà completata la valutazione sull’esito della sperimentazione. Il monitoraggio costante contribuirà, inoltre, alla rimodulazione del servizio secondo i flussi rilevati” conclude la nota di Atac e Moovit.

x