« Torna indietro

carabinieri

Sorpreso a rubare in un bar, fugge ma finisce in manette. Arrestato 41enne leccese

Viene sorpreso a rubare all’interno di un bar, ma una volta che la titolare lo scopre, si dà alla fuga e viene incastrato grazie alle telecamere. Ad una settimana esatta da un altro tentativo di furto avvenuto sempre a Lecce e scoperto dal proprietario dell’attività presa di mira, un altro ladro viene sorpreso a rubare ed è costretto a fuggire. Nelle prime ore della mattina di ieri, 16 febbraio, infatti, i poliziotti in servizio presso la sezione Volanti della Questura di Lecce, sono dovuti intervenuti in via Salesiani a seguito di un furto consumato poco prima in un bar. Dalle informazioni fornite nell’immediato dalla proprietaria ai poliziotti, si è appreso che il ladro, colto di sorpresa nel bar, si era allontanato pochissimi istanti prima, dirigendosi a piedi verso via Dei Palumbo con un sacchetto di carta marca “Caffarel”, inseguito dal marito della titolare del bar che lo ha perso di vista poco dopo e che, per operare al riparo da sguardi indiscreti, aveva opportunamente posizionato un cassonetto dei rifiuti, armeggiandovi furtivamente, davanti all’ingresso secondario del locale. 

Sorpreso a rubare in un bar, arrestato l’autore di altri due furti nelle scorse settimane

Gli elementi raccolti dagli agenti sono stati sufficienti a supporre che l’autore del furto fosse Matteo Sozzo, 40enne leccese, già noto alle forze dell’ordine e, peraltro, già sospettato della commissione di analoghi fatti compiuti negli ultimi mesi, tutti nelle vicinanze. Furti confermati, per giunta, dalle registrazioni delle telecamere di video sorveglianza di alcune attività commerciali “visitate” dal sospetto, oltre a quella del bar in questione. Attesa la presenza di forti indizi in capo al sospettato e conoscendone la residenza, è stata eseguita una perquisizione nella sua abitazione dove è stato rinvenuto il sacchetto di carta riportante la griffe “Caffarel”, asportato dai locali e riconosciuto dalla stessa vittima. Considerate tutte le prove raccolte, all’uomo, sorpreso a rubare nel bar, sono stati attribuiti altri due furti avvenuti il 27 gennaio ed il 4 febbraio scorso, sempre nello stesso quartiere. All’esito di tutti gli accertamenti, Sozzo è stato arrestato per furto aggravato e condotto presso la locale Casa Circondariale a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Edizioni

x