« Torna indietro

Catania, controlli a tappeto anticovid: chiusi una pizzeria e un pub del centro. Sanzioni per 31mila euro

Chiusura di due esercizi commerciali, verbalizzazione di quattro persone per violazioni, a vario titolo, della normativa anti Covid e ben 29 verbali ai danni di ambulanti abusivi ed esercenti che occupavano il suolo pubblico senza autorizzazione. Questo il bilancio degli ultimi giorni del Corpo di Polizia Municipale,

Chiusura di due esercizi commerciali, verbalizzazione di quattro persone per violazioni, a vario titolo, della normativa anti Covid e ben 29 verbali ai danni di ambulanti abusivi ed esercenti che occupavano il suolo pubblico senza autorizzazione. Questo il bilancio degli ultimi giorni del Corpo di Polizia Municipale, nell’espletamento della propria attività al comando di Stefano Sorbino che ha portato a termine diverse operazioni di controllo e pattuggliamento, sulla scorta delle indicazioni del sindaco Salvo Pogliese e dell’assessore al ramo Alessandro Porto.

In particolare, sul fronte dei controlli per il contenimento della pandemia, la Polizia Municipale ha disposto la chiusura temporanea di due locali, una pizzeria in Via Caduti del Lavoro e un pub in Piazza Scammacca (in quest’ultimo caso congiuntamente ai militari dell’Arma dei Carabinieri) perché i propri clienti creavano assembramenti davanti ai locali. Ai due esercenti è stata elevata una sanzione amministrativa di 400,00 euro ed è stata imposta la chiusura provvisoria della propria attività per 5 giorni. Inoltre, nel corso di un servizio svolto presso il mercatino delle pulci di San Giuseppe La Rena, gli Ispettori dell’Annona hanno sanzionato, con una multa di 400,00 euro, quattro operatori che vendevano la loro merce senza indossare i dispositivi di protezione individuale.

Nell’eseguire controlli di routine per il rispetto delle regole commerciali, la Polizia Municipale ha inoltre sanzionato due rivenditori abusivi in via Etnea, ingresso Villa Bellini, per occupazione di suolo pubblico senza autorizzazione. Inoltre, in Via Vincenzo Giuffrida, Via Imperia, Viale Marco Polo, Via Castiglione, Via Sturzo e Viale Ulisse, sono stati sanzionati sette operatori ambulanti di prodotti alimentari (ortofrutticoli) e non alimentari (prodotti elettronici e rotoloni di carta), perché tutti ponevano in vendita la propria merce senza essere in possesso dei requisiti professionali, delle autorizzazioni amministrative alla vendita e all’occupazione di suolo pubblico. Gli ambulanti sono stati sanzionati con multe dell’importo totale di 18.376,00 euro eil sequestro della merce esposta che, limitatamente ai prodotti alimentari, è stata devoluta in beneficenza alla Caritas.

E ancora, dando seguito a una segnalazione pervenuta dalla Questura, è stato verbalizzato un rivenditore di ricambi per go kart in Piazza dei Martiri che, all’esito dei controlli, è risultato sprovvisto di autorizzazione amministrativa al commercio. Oltre alla sanzione amministrativa di 3.098,00 euro alla quale è conseguita la trasmissione degli atti alla Direzione Attività Produttive per l’avvio del procedimento di chiusura dell’esercizio commerciale, è stato anche elevato un verbale per l’affissione di pannelli pubblicitari senza autorizzazione.

Infine, sulla circonvallazione in Viale Antoniotto Usodimare e nei pressi della rotatoria di S. Nullo, gli ispettori della Polizia Commerciale hanno verbalizzato due venditori ambulanti di prodotti ortofrutticoli in quanto sprovvisti di autorizzazione amministrativa al commercio. Ai due ambulanti è stata sequestrata tutta la merce posta in vendita, anch’essa devoluta in beneficenza, e sono stati elevati verbali per un importo di 7.158,00 euro.

In totale, quindi, all’esito dei controlli effettuati negli ultimi giorni, la Polizia Municipale ha elevato verbali amministrativi dell’importo complessivo di €. 31.082,00.

Edizioni

x